Massimo Cellino presidente del Brescia, parla dello scenario attuale e di quello che potrebbe essere il calcio la n futuro. “La stagione è finita, inutile girarci intorno. Bisogna pensare al calcio in ottica prossima stagione”. Cellino ha anche detto che questa Pandemia è la peste, e molti non si rendo conto della gravità della questione sanitaria in essere.

Cellino e Lotito

Il presidente del Brescia ha poi parlato di Lotito, uno con cui non ha mai avuto rapporti esattamente idilliaci. “Lui pensa di avere una squadra imbattibile…..e lasciamoglielo credere. Se poi volesse anche lo scudetto, faccia pure, ma giocare in queste condizioni mi pare assurdo”.

Il taglio degli stipendi

Il massimo dirigente delle rondinelle è intervenuto anche circa l’argomento stipendi dei calciatori. “Manca da disputare un terzo del torneo, sarebbe quindi opportuno tagliare un terzo degli stipendi dei calciatori. I club ne hanno necessità assoluta per restare in vita”. Considerazioni che stanno iniziando a serpeggiare un po in tutte le società, che da questa situazione emergenziale stanno perdendo una marea di introiti, difficilmente risanabili. Questo è ciò che sta accadendo alle attività di ogni genere, presenti nel nostro paese e nel mondo intero.