“Per un po’ ho pensato davvero di smettere, ma quel dubbio l’ho messo da parte. Continuerò a giocare”, ha dichiarato Gigi Buffon mentre a Marina di Pietrasanta ha presentato la sua Buffon Football Academy, che si occuperà del futuro dei giovani portieri italiani.

Le parole di Buffon

“Vogliamo creare un’università dei portieri – ha proseguito Buffon – La scuola italiana si è un po’ persa, ma credo che lavorando con unità di intenti potremo tornare presto al nostro livello storico”. Ha quindi proseguito: “Dove giocherò? Ci sono tre ipotesi: club che puntano a vincere la Champions, dove farei il secondo: ma questo ruolo l’ho fatto solo per la Juve. Un’altra ipotesi sono squadre che puntano a una buona Champions dove sarei protagonista e la terza è un ritorno al Parma, alle origini, che smuove qualcosa di importante nei sentimenti. Domani vedrò il mio agente Silvano Martina e in tre-quattro giorni farò la mia scelta”.

A proposito del ritorno di Allegri alla Juve ha poi affermato: “Allegri è una certezza. Una certezza nella gestione, una certezza nei risultati e anche una certezza a livello di immagine nei confronti dei giocatori, che possono avere per lui quel timore reverenziale che non guasta. È l’uomo giusto per far partire un nuovo ciclo. Se mi sono mai immaginato Juve, Real e Barça escluse dalla Champions? No, dovrebbero cambiare nome alla competizione. Magari un giorno non si qualificheranno, ma non si può escluderle: sono la storia e danno emozioni non solo ai tifosi, ma anche agli avversari, che vogliono affrontarle”.