Atalanta Muriel

L’Atalanta, nel match di recupero contro l’Udinese, non va oltre il pareggio: il risultato finale è 1-1. La dea ormai gioca con una mentalità da big, cercando sempre la vittoria, anche a costo di rischiare qualcosa. Ma, di conseguenza all’atteggiamento dei ragazzi di Gasperini, si regolano le avversarie: Genoa ed Udinese, chiudendosi in difesa, sono riuscite entrambe a portare a casa un punto fondamentale per le rispettive annate. Gli orobici partono subito in salita, vista la rete dopo appena 23 secondi di Pereyra, raggiunto poi dalla rete di Muriel. Il colombiano passa così a otto reti nelle ultime otto partite, dimostrandosi davvero il dodicesimo uomo più influente del nostro campionato. In un periodo in cui il connazionale Zapata sembra, in termini realizzativi, l’ombra di sé stesso, Ilicic deve ancora tornare al top, Gomez è fuori rosa e Malinovsky non riesce a trovare la via del gol, a togliere dai guai i bergamaschi interviene spesso il “Cafeteroex Fiorentina e Sevilla tra le altre. Ovviamente i lombardi hanno tentato un forcing finale che però si è rivelato inutile vista la compattezza difensiva dei friuliani. Adesso la squadra di Percassi si proietta a -1 dal quarto posto, mentre mister Gotti ed i suoi consolidano la quindicesima posizione.