La ripresa del campionato è certamente qualcosa di positivo, perché ci da la sensazione di tornare comunque ad un briciolo di normalità. Il calcio è una delle industrie più importanti del nostro paese, in quanto fornisce numerosi posti di lavoro e movimenta, un quantitativo di denaro molto importante. La ripresa del campionato quest’anno è un pò particolare. Certamente molto diversa rispetto al solito. Gli stadi chiusi e l’assenza del pubblico, sono un fattore certamente particolare, che conferisce al torneo un sapore un pò strano, una sorta di retrogusto amaro. Una sensazione comune per tutti i tifosi e coloro che amano questo sport, il più popolare del nostro paese. La questione relativa alla pandemia Covid-19 ha mutato le nostre abitudini. e questo nuovo modo di vivere si è inesorabilmente riverberato anche sul mondo del calcio. IL campionato di Serie A sabato ricomincia, e lo fa con il calciomercato ancora aperto. A causa degli effetti derivanti dalla pandemia, le trattative di mercato chiuderanno i battenti il 5 ottobre. Si giocherà quindi, mentre un calciatore nei giorni successivi potrebbe ritrovarsi a vestire un’altra maglia. Ripartono intanto anche tutte le attività parallele al calcio giocato. IL mondo relativo alle scommesse sportive, propone infatti quote e pronostici che tutti potranno consultare e giocare online o presso le ricevitorie accreditate.

Ripresa del campionato: la griglia di partenza

La nuova serie A, parte con la solita griglia di coloro che sono le favorite per la vittoria finale, ma anche per quelli che sono i pronostici relativi al piazzamento in classifica, che da diritto ad accedere poi ad altre competizioni europee. Per la vittoria finale probabilmente le favorite principali sono ancora la Juventus (campione uscente e vincitrice di nove titoli consecutivi), che proverà a vincere il suo decimo scudetto consecutivo; e l’Inter che si è rinforzata con l’arrivo di calciatori importanti, utili per fare il definitivo salto di qualità. Ci sono poi le prime outsider delle due favorite. Sono il Napoli di Rino Gattuso, che ha sistemato con il mercato alcuni punti deboli della rosa, e l’Atalanta che ormai la dobbiamo considerare una bella realtà del nostro calcio. Seguono la Lazio di Lotito ed il nuovo Milan che ha condotto un ottimo mercato di rafforzamento. UN po più defilata la Roma del nuovo proprietario americano Friedkin. A seguire, lotteranno per un posto al sole anche la Fiorentina di Commisso ed il Cagliari che con il tecnico Di Francesco, vorrebbe provare a stupire tutti, Attenzione anche al Sassuolo di De Zerbi, vera e propria mina vagante del torneo. Alcuni club invece sono quelli più accreditati a far parte della cosi detta lotta per no retrocedere. Tra questi menzioniamo le neo promosse e Genoa, Udinese e Sampdoria.

Tante le novità da seguire con attenzione

In questa stagione oltre all’arrivo di nuovi calciatori, campioni e tante incognite, tiene banco alla questione relativa alle panchine. La Juventus si presenterà al nastro di partenza con un tecnico esordiente. Andrea Pirlo infatti non ha mai allenato, e sarà una vera e propria incognita, anche se sarà coadiuvato da due tecnici che hanno già un verto tipo di esperienza. Molte panchine sono state confermate, mentre il Torino riparte con Marco Giampaolo, che dopo la disavventura con il Milan, riparte dai granata. Di Francesco invece riparte da Cagliari, in attesa di avere ancora alcuni rinforzi chiesti al presidente Giulini. Il Genoa ha invece consegnato la panchina a Maran, mentre il Parma è stato affidato alle cure di Fabio Liverani. Come ogni anno qualche panchina salterà dopo i primi risultati negativi, e chi oggi sta fuori tra la categoria dei disoccupati, potrebbe avere la chance di rientrare nella mischia.

Ripartono tante attività

Con la ripresa della Serie A, della serie cadetta e di tutti gli altri campionati, ripartono anche una serie di attività parallele. Oltre al mondo delle scommesse, che comunque garantisce una movimentazione di denaro assai cospicua, riparte per gli appassionati (ormai in crescita costante da tanti anni) il mondo del fantacalcio. I vari fanta allenatori hanno già preparato le loro squadre, mentre alcuni lo faranno nelle prossime settimane o attenderanno la conclusione ufficiale del calciomercato. Questa diciplina infatti richiama milioni di appassionati, che danno vita a veri e propri tornei paralleli molto belli e divenuti ormai un must “parallelo” del mondo del calcio giocato.