Nei giorni in cui torna alla ribalta lo stadio della Roma, anche la situazione in casa Lazio entra nel vivo.

Le parole di Diaconale

Proprio ieri sono arrivate le dichiarazioni di Arturo Diaconale. Il portavoce del presidente Lotito ha ricordato che anche la Lazio ha un progetto e dal momento in cui iniziassero i lavori della Roma anche la Lazio avrebbe automaticamente il permesso a dare il via ai propri cantieri.

Tutto fermo

In realtà la situazione non è proprio questa, visto che la Roma si è mossa concretamente in questi anni, mentre la Lazio è rimasta ancorata ad un plastico del 2005 improntato per essere creato su dei terreni sulla Tiberina, proprietà della famiglia Mezzaroma, dove Lotito vuole far sorgere lo stadio. Questi terreni hanno dei vincoli abbastanza importanti e noptogetton sono edificabili, quindi quel  non vedrà mai luce. Se davvero si vuole creare la casa dei laziali sarebbe ora di affrontare la questione realmente e con gli organi competenti, anche i tifosi della Lazio meritano di avere la propria casa, soprattutto se si vuole crescere, la questione stadio è fondamentale per introiti e sponsor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *