Il pareggio vibrante di sabato tra SPAL e Cagliari ha lasciato sentimenti contrastanti all’interno del sodalizio ferrarese. Di positivo c’è da un lato esser ritornati a muovere la classifica, a proporre momenti di gioco interessanti fatti di fraseggio e intensità, a vedere la propria coppia d’attaccanti entrambi a rete, capaci di finalizzare le corse sulla fascia del talentino Lazzari; dall’altro, essersi fatti rimontare nel giro di un paio di minuti dai sardi è stato letale sulla classifica dei ragazzi di Semplici, che si sono visti avvicinare dalle concorrenti che sono andate tutte a punti. Ora, dopo la sosta, ci sarà l’impegno proibitivo in casa Juventus e poi tutti scontri diretti da non fallire per mantenere una posizione serena in graduatoria.

La frecciatina di Semplici

Momento negativo in casa SPAL sono anche i continui infortuni, quelli di Felipe e Vicari nel corso della sfida di sabato sono stati decisivi nell’ennesima rete subita da calcio piazzato, e in questo caso Semplici è stato duro con i suoi, lamentando la poca attenzione dei propri giocatori nelle marcature. Una stilettata Semplici nel dopo partita l’aveva lanciata (forse al presidente Mattioli che lo aveva pungolato…): pareggiare è forse stato più salutare che vincere per raggiungere i propri obiettivi, così nessuno si sarebbe montato la testa e tutti sarebbero rimasti coi piedi ben fissi per terra. Il mister ferrarese, oggi impegnato a Coverciano alla consegna della “Panchina d’oro”, si è detto comunque fiducioso della propria squadra: seppur rammaricato della rimonta accusata, il gioco espresso lo rende convinto di poter far bene nel proseguio.

I nazionali della SPAL

Nei prossimi allenamenti in via Copparo durante la sosta per le nazionali mancheranno 4 giocatori: Thiago Cionek con la sua Polonia contro Repubblica Ceca e Portogallo. Gomis con il suo Senegal contro la Guinea Eqautoriale; l’algerino Mohamed Fares contro il Togo. Infine Kevin Bonifazi è stato convocato da Di Biagio per le amichevoli dell’Under 21 azzurre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *