Capello

Fabio Capello, ex allenatore di Roma prima e Juventus poi, è intervenuto ai microfoni di radio Deejay alla vigilia della gara Roma – Juventus di domani sera. È tornato sul periodo giallorosso e su uno scambio che si sarebbe potuto avverare:Non c’è nulla da spiegare. Al tempo con la Roma eravamo in lotta con la Juve per alcuni giocatori: lo stesso Chiellini era d’accordo con noi, poi Moggi entrò a piedi uniti.

C’era una grande rivalità. Quando ho deciso di andare alla Juve sono stati loro che mi hanno chiamato. Ho capito che il mio ciclo romanista era finito. Quando non riesci più a dare quello che vorresti e rientri a casa insoddisfatto del lavoro e della partecipazione dei giocatori, capisci che devi lasciare. Mi è arrivata l’offerta e l’ho accettata. E’ vero che dissi ‘mai alla Juventus’, ma nel lavoro qualche volta bisogna rimangiarsi tutto”.