Altri quattro giocatori della Sampdoria e una persona dello staff sono stati trovati positivi ai test sul coronavirus. Tra i contagiati c’è anche un rappresentante dello staff sanitario della società blucerchiata: i test sono stati effettuati nel laboratorio di riferimento nazionale dell’ospedale San Martino e la notizia sulla positività dei cinque –il primo è stato Gabbiadini che ha annunciato ieri di essere contagiato – è già stata comunicata ai giocatori e ai tesserati della società blucerchiata.

Ecco il comunicato:

L’U.C. Sampdoria comunica che, a seguito alla positività al Coronavirus-Covid-19 di Manolo Gabbiadini, in presenza di lievi sintomi sono stati sottoposti a tampone, con esito positivo, i calciatori Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Morten Thorsby e il dottor Amedeo Baldari. Sono tutti in buone condizioni di salute e nei loro domicili a Genova.

L’U.C. Sampdoria ribadisce di aver immediatamente applicato tutte le procedure previste dalla normativa: tutte le sedi del club sono chiuse, la squadra, i dirigenti e i dipendenti potenzialmente coinvolti sono in auto-isolamento domiciliare volontario. Si conferma che tutte le attività sportive sono sospese e che vengono svolte, da remoto, quelle essenziali organizzative del club.

Il presidente Massimo Ferrero, i dirigenti, Claudio Ranieri e la squadra invitano tutti a rispettare, con rigore e fermezza, le disposizioni ministeriali e regionali per affrontare insieme, con coraggio e spirito di sacrificio collettivo, questo periodo. Andrà tutto bene. Uniti ce la faremo. Restate a casa. Forza Samp!”