Addio in vista tra Francesco Totti e la Roma, il tutto potrebbe essere ufficializzato lunedì con una conferenza al CONI. Ormai è solo questione di tempo, sembrerebbe che nulla possa risanare il rapporto tra l’ex-capitano giallorosso e la società, nemmeno le parole di stima del presidente americano James Pallotta. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso ormai pieno da tempo è stato il mancato invito a Francesco Totti per partecipare alla riunione di Londra. Notizia smentita proprio dal presidente della Roma che ha espresso l’esatto contrario a riguardo. Pallotta ha poi continuato dicendo che Totti è parte integrante della dirigenza sportiva e che se ha necessità di tempo per pensare al suo futuro e al suo ruolo nel club, quel tempo gli verrà concesso.

Ma secondo l’ex-dieci giallorosso il tempo a Roma è agli sgoccioli, nonostante l’offerta da parte di Pallotta di diventare direttore tecnico, Francesco Totti lunedì potrebbe ufficializzare il divorzio con la società capitolina con una conferenza stampa all’Olimpico.

Nella giornata di ieri Totti avrebbe dovuto incontrare Fienga (CEO), incontro che però non c’è stato, le due parti si sono contattate telefonicamente. Francesco Totti sembra non sopportare il ruolo sempre più centrale di Franco Baldini, anche questo potrebbe essere uno dei motivi per cui ha deciso di dire addio ai colori che ama da sempre, questa volta nelle vesti da dirigente.

Il suo futuro con molta probabilità sarà comunicato nella sede appropriata, come ha scritto proprio l’ex-capitano della Roma in un post su Instagram. Secondo il “Corriere dello Sport”, Gravina avrebbe già offerto a Totti il ruolo di manager della Nazionale.