Dopo il pareggio di ieri con il Genoa, la corsa verso una qualificazione alla prossima Champions League si complica per gli uomini di Claudio Ranieri. Ora il quarto posto dista 3 punti, occupato attualmente dall’Atalanta di Giampiero Gasperini, che ha vinto per 3 a 1 lo scontro diretto contro la Lazio allo Stadio Olimpico di Roma.

I giallorossi erano passati addirittura in vantaggio con un gran gol di Stephan El Shaarawy all’ 82′, ma ecco che nove minuti più tardi sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva il pareggio di Romero, complice la staticità degli uomini di Ranieri all’interno dell’area di rigore. Ma i colpi di scena non finiscono qui, al minuto 94 viene concesso un calcio di rigore da parte di Mazzoleni a favore dei rossoblù per fallo di Mirante in uscita bassa su Sanabria. Proprio quest’ultimo si incarica della battuta, esecuzione centrale, Mirante indovina la traiettoria e salva la Roma dalla possibile debacle.

Un punto che fa ancora sperare l’ambiente di Trigoria, ma la prossima giornata sarà decisiva per i giallorossi perchè dovranno affrontare allo Stadio Olimpico una Juventus già Campione d’Italia. Tra le contendenti al quarto posto, i giallorossi hanno la sfida più difficile, vincere contro gli uomini di Allegri significherebbe molto, permetterebbe alla Roma di rimanere sulla scia della Dea, la quale al momento sembra essere diventata la favorita. Rimanere a questa distanza dall’Atalanta per un’ulteriore giornata sarebbe di vitale importanza, anche oerchè nella penultima giornata gli uomini di Giampiero Gasperini saranno impegnati proprio contro la Juventus all’Allianz Stadium, mentre i giallorossi andranno a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

Da non sottovalutare il Milan di Gennaro Gattuso, nonostante il periodo nero, stasera ha la possibilità addirittura di scavalcare i giallorossi, nel caso riuscisse a prendere i tre punti contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. I rossoneri in caso di vittoria andrebbero a pari punti con i giallorossi, ma per via degli scontri diretti a favore sarebbero automaticamente quinti, con la Roma che scivolerebbe sesta. Nel caso di sconfitta o pareggio, i rossoneri si ritroverebbero a pari punti con il Torino di Walter Mazzarri e la strada si complicherebbe ulteriormente.