Il tecnico giallorosso Claudio Ranieri ha parlato a Trigoria nella conferenza stampa pre Roma-Cagliari, partita che si disputerà oggi allo Stadio Olimpico ore 18. L’ex-allenatore di Fuhlam e Leicester ha risposto a molte domande di natura tattica.

Gli è stato chiesto se c’è da aspettarsi un calo di tensione della squadra nella sfida contro i sardi. Ranieri ha ribadito dicendo che ogni avversario è da rispettare, complimentandosi anche con i suoi giocatori per la serietà e l’intensità con cui stanno affrontando le sedute di allenamento, anche perchè sarebbe da sciocchi sottovalutare quest’ultime partite dato che l’obiettivo è raggiungere la qualificazione in Champions League.

Ha parlato anche nello specifico di alcuni giocatori. Molto bene di Stephan El Shaarawy, un giocatore che sa fare molto bene entrambe le fasi e grazie alla sua forza tecnica e realizzativa è riuscito ad arrivare in doppia cifra.

Per quanto riguarda Edin Dzeko ha preso come esempio il primo tempo con l’Inter a San Siro, giocatore che viene in contro diventando punto di riferimento per gli altri giocatori. Chi gioca con lui al suo fianco che sia una punta o un esterno deve capire il suo gioco.

Gli è stato domandato di Schick se ha ancora opinione positive su di lui, la risposta del tecnico testaccino è stata breve ma significativa, è un campione e a tutti i requisiti per diventarlo.

Oltre alle domande tattiche, Claudio Ranieri ha risposto anche a quelle legate al suo futuro da allenatore nella Roma. Il tecnico ha prontamente ribadito dicendo che lui si sente l’allenatore della Roma fino al termine della stagione, dopodichè chi dovrà provvederà.