La sua carriera dal Real Noroeste fino all’Everton dove ha messo a segno 33 reti in 105 partite. Il brasiliano è stato prelevato dal Watford ed è l’acquisto più costo del club. Il giocatore ha stupito tutti all’esordio con la maglia delle Foxes nel 2018 dove ha messo a segno una doppietta ed è stato allenato tra gli altri anche da Carlo Ancelotti.

Il 1 gennaio  2016 passa alla Fluminense e firma un contratto di 5 anni con la squadra brasiliana, dove però vista l’inesperienza del giocatore non convince a pieno il tecnico che decide di fare a meno di lui nonostante il talento del forte giocatore brasiliano. Passerà successivamente al Watford della famiglia Pozzo fino ad arrivare alla Copa America dove realizza contro il Perù dal dischetto il gol decisivo del tre a uno che regalerà il trofeo alla Selecao.

Ne 2018 il giocatore si trasferisce dal Watford all’Everton per la modica cifra di 55 milioni di sterline e la fortuna vuole che qui ritrova l’allenatore portoghese Marco Silva, che lo aveva già allenato nella stagione precedente al Watford e chi meglio di lui lo conosce. E’ ormai diventato una stella della Premier League così come Salah, Havertz oppure Gabriel Jesus al punto che il Barcellona arriva ad offrire 100 milioni di euro per l’ala brasiliana, cifra che però la società inglese prontamente rifiuta.

Richarlison, dal Brasile al trionfo in Copa America

Richarlison non sarebbe dovuto diventare nemmeno un calciatore viste le problematiche che ci sono in  Brasile e che lo avrebbero portato magari a cose come rapine, droga o alcool, destino ha voluto però che il giovane facesse il calciatore, e che calciatore. Gli amici che giocavano con lui da piccoli hanno sempre apprezzato le sue qualità dicendogli che aveva tutto per diventare un grande calciatore.

Il calciatore ha da subito mostrato personalità e spensieratezza visto che in una partita contro il Chelsea ha detto: “Quand’ero in Brasile un tizio ha puntato un’arma contro il mio volto: credeva che fossi un trafficante di droga e che gli stessi facendo concorrenza. Dopo quell’episodio, giocare contro il Chelsea mi sembra molto più facile”.

La carriera di Richarlison è cambiata quando nel 2017 sotto la guida dell’allenatore Braga fece un ottimo Mondiale con l’Under 20 Brasiliana fino ad arrivare al Watford per 12 milioni di euro ma per lui  quell’esperienza sarà solo un trampolino di lancio visto che proprio nel 2018 il calciatore passa all’ Everton per 55 milioni di euro, l’acquisto più caro della storia della società inglese. Il calciatore ricompensa a suon di gol, trentatré per l’esattezza.

 

La chiamata in Nazionale è alle porte anche grazie ai risultati personali ottenuti, tanto che l’allenatore verdeoro Tite lo convoca in Nazionale e lui nell’amichevole contro El Salvador realizza una doppietta. Dalla Nazionale non uscirà più arrivando fino a vincere la Copa America.

Il giocatore brasiliano ancora oggi è una persona umile, che non si nega mai ai tifosi per una foto e segue sempre la Fluminense.club a cui il giocatore sarà sempre riconoscente visto che gli ha dato l’opportunità di mettersi in mostra prima della carriera in Premier League. Il giocatore è ormai l’idolo di molti ma anche di Davi Lucca, figlio di Neymar suo compagno nella Selecao.

Il giocatore brasiliano come sottolineato da lui ancora non realizza certe volte di giocare con Neymar. Queste le sue dichiarazioni:

“Quando mi sono emozionato veramente? Quando ho fatto coppia in attacco del Brasile con Neymar. Entrando in campo pensavo: ‘Cavolo, sto giocando con Neymar’. E poi, quando sono corso ad abbracciarlo dopo un goal, ho pensato: ‘Cavolo, sto abbracciando Neymar”.

Il giocatore non ama molto i social ma preferisce essere sincero e spontaneo di persona e non dietro a una tastiera tranne per il suo ultimo taglio di capelli “alla Ronaldo” in occasione dei Mondiali del 2002.