Tutti i tifosi bianconeri smaniano per gustare una partita della squadra più forte d’Italia, soprattutto se si presenta in campo uno fra i migliori giocatori al mondo. Quest’anno infatti, con l’acquisto di CR7, la Juve ha aumentato la propria potenza ed il proprio appeal anche fra i suoi stessi sostenitori. Ma quanto sono disposti a sborsare i tifosi per poter ammirare le giocate del campione di Madeira? Il tema torna in luce dopo l’indignazione per l’eccessivo costo del biglietto (75€) di Milan-Juve. Ma la situazione non è molto diversa fra le mura amiche.

Effetto CR7

L’abbonamento bianconero è notevolmente aumentato in questa stagione. Una delle ragioni è da rinvenire nell’effetto CR7. L’aver acquistato un giocatore così importante sia da un punto di vista tecnico che mediatico, deve aver inciso parecchio sulla scelta della società di incrementare il costo degli abbonamenti. Rispetto all’anno scorso, infatti, la situazione per i tifosi è peggiorata considerevolmente. Ad esempio, per vedere Dybala e compagni dalla curva dello Stadium, gli juventini dovranno spendere ben 55€ in più rispetto alla passata stagione, con un prezzo di 595€. Di seguito sono illustrati i costi previsti per il rinnovo degli abbonamenti nei vari settori.

Il confronto con gli anni passati

Quest’anno si registra il maggior aumento fra una stagione e la seguente per quanto riguarda i costi dei rinnovi dell’abbonamento in curva, considerando solo il lasso di tempo dall’apertura dello Stadium, in poi. Fino a questa stagione il massimo era stato fatto segnare dal +9,7% per la stagione 2013/2014 e 2014/2015.

Per quanto riguarda gli altri settori, il prezzo più alto è rappresentato dal rinnovo dell’abbonamento in Tribuna Est Centrale, primo anello, che viene a costare la bellezza di 2055€. La media per il rinnovo degli abbonamenti è di 1027€, in aumento del 30% rispetto al 2017/2018. Il settore che è aumentato più di tutti è rappresentato dalla Tribuna Ovest Laterale secondo anello, con il prezzo salito del 37,1% per chi vuole rinnovare la tessera (da 580€ a 795€), Subito dopo troviamo la Tribuna Est Laterale primo anello, (+35,5%) e la Tribuna Est Centrale primo anello (+32,2). L’aumento minore, se pur alto, si registra invece con il rinnovo degli abbonamenti in curva (+20,2%).

Il dato più clamoroso, manifestato dalla tabella sottostante, è relativo all’aumento del prezzo dei rinnovi dell’abbonamento dalla stagione 2012/2013 (la prima stagione che può essere presa in considerazione per valutare questo aspetto) ad oggi. È pazzesco leggere il costo previsto per il rinnovo dell’abbonamento in Curva Sud/Nord Est, secondo anello, dove si registra un aumento del 101,5% rispetto al 2012/2013.

Dati presi da www.cacioefinanza.it

È bene precisare che, sebbene i dati forniti riguardano esclusivamente il rinnovo delle tessere, la situazione inerente ai nuovi abbonamenti  è pressoché la medesima.

Anche per il biglietto singolo la situazione è cambiata notevolmente. Basti pensare che Juve-Lazio, la prima di CR7 allo Stadium, ha visto un aumento dei costi notevole rispetto alla passata stagione. I tifosi hanno dovuto pagare 55€ per assistere al match dalla curva, a fronte dei 40€ dell’anno scorso. Anche il settore più costoso, ossia il primo anello della Tribuna Est Centrale, è aumentato di ben 50€. Da 130€ si è passati a 180€.

Il confronto con le altre squadre

Risulta essere notevolmente diversa la situazione nelle curve delle altre squadre. La Juventus guida questa particolare classifica, avendo l’abbonamento più alto, ossia 595€, con un prezzo medio a partita di 31,31€. Al contrario, l’abbonamento più basso è quello del Frosinone con 30€ ed un prezzo medio a partita di 1,50€.

Per quanto riguarda le big, dopo la Juve, troviamo il Napoli con un abbonamento di 355€ ed un prezzo medio di 18,68€. Mentre il più basso fra le big è quello della Lazio con 200€ ed un prezzo medio a partita di 10,52€.

In generale i prezzi degli abbonamenti sono rimasti stabili. Il maggiore aumento si registra nella Juve con 55€. Anche Udinese e Samp hanno aumentato il prezzo, rispettivamente di 30€ e 10€. Altre squadre hanno invece ridotto il prezzo per la gioia dei loro tifosi. Il Bologna, ad esempio, è passato da 220€ a 190€, il Torino da 210€ a 190€, l’Atalanta da 195€ a 180€ ed il Sassuolo da 170€ a 155€. Quasi tutte le squadre offriranno 19 partite casalinghe ai propri fan. Le uniche eccezioni sono rappresentate da Sampdoria e Spal. La Samp, infatti, non ha incluso nell’abbonamento il derby con il Genoa, costringendo i tifosi ad acquistare un biglietto aggiuntivo per assistervi.

Di seguito vengono indicati i prezzi previsti dalle varie squadre per l’abbonamento in curva:

L’amore dei tifosi

Il vertiginoso aumento dei prezzi non sembra essere un ostacolo per i tifosi bianconeri, come dimostrato dai continui sold out fatti registrare da inizio stagione. Anche la campagna abbonamenti, nonostante gli eccessivi costi, si è chiusa nel giro di pochissimo tempo. La ragione è semplice da intuire: quest’anno dalla Juve ci si aspetta tanto, considerando il suo altissimo potenziale. Resta solo da sperare che CR7 e compagni siano in grado di addolcire, a suon di gol e vittorie, il prezzo, un po’ troppo salato, dei biglietti e degli abbonamenti.