Per alcune squadre è la ciliegina sulla torta, per altre il modo di conquistare un trofeo quando lo scudetto o l’Europa non sono alla portata: la Coppa Italia resiste alla definizione di coppa minore e continua a entusiasmare i tifosi, soprattutto quelli delle squadre più blasonate che puntano ogni anno al leggendario triplete, Juventus in primis.

A proposito di scommesse Coppa Italia, i bianconeri restano i favoriti per la vittoria finale, con una quota di 3.50, seguiti dall’Inter a 4.00; più indietro il Napoli con 7.50 e il Milan con 8.00.

Con ancora alcune partite degli ottavi da giocare, che ricordiamo non hanno andata e ritorno ma si muovono sull’incontro secco, possiamo già vedere come le quattro favorite siano tutte uscite vincitrici, ma senza brillare.

Per il Milan è stata dura con il Torino che l’ha trascinato ai supplementari sullo 0-0 e ha ceduto solamente ai rigori, ma qualcosa di simile l’hanno affrontato anche Inter e Juventus: la prima ha avuto la meglio sulla Fiorentina per 2-1 solo al 119’ grazie a Lukaku, mentre i bianconeri, dopo aver chiuso i minuti regolamentari sul 2-2 contro il Genoa, tirano un sospiro di sollievo con il goal di Rafia al 104’.

Conte e Pirlo sono pronti per affrontarsi in campionato, difficile dire chi abbia temuto di più di dover lasciare la Coppa Italia per strada prima di una partita così importante.

Il Napoli è riuscito invece a evitare i supplementari, ma non la sofferenza: l’Empoli ha dato filo da torcere fino al fischio finale e il 3-2 per i partenopei lo testimonia, con i toscani che hanno pareggiato dopo ogni goal napoletano mollando solo alla fine.

All’appello mancano altre 4 squadre. Sassuolo-Spal e Atalanta -Cagliari si affronteranno questa sera, mentre Roma-Spezia martedì 19 e Lazio-Parma giovedì 21.

Il Sassuolo, forte del suo brillante campionato è favoritissimo per le quote: 1 a 1.62, X a 4.25 e 2 a 4.95. I bookmakers sono ancora più schierati per Atalanta-Cagliari: 1 a 1.25, X a 6.50, 2 a 9.50.

Anche la Roma e la Lazio non dovrebbero avere problemi, per quanto le fatiche delle 4 grandi dei giorni scorsi siano un monito per non sottovalutare l’avversario e le sue motivazioni, spesso più forti di quelle di team che giocano anche su altri obiettivi.

I giallorossi, che incontrano lo Spezia, vedono l’1 a 1.33, X a 5.50 e 2 a 8.00; i biancocelesti, impegnati contro il Parma, sono dati vincenti con l’1 a 1.43, pareggio e 2 a 4.70 e 6.25.