C’è la decisione, Inter e Milan andranno via da San Siro. I tempi sono strettissimi e già entro la fine di questo campionato verrà presentato un progetto condiviso dai due club al Comune di Milano. Siamo alle fasi conclusive, Inter e Milan starebbero limando gli ultimi dettagli perlopiù legati a motivi finanziari e con ogni probabilità lo stadio San Siro presto verrà abbandonato.

La nuova struttura sorgerà sui terreni adiacenti l’attuale Meazza, dove attualmente vi sono i parcheggi, ed il costo totale per la realizzazione si aggira intorno ai 700 milioni di euro. Alla considerevole cifra che i due club andranno a sostenere cè però da fare una doverosa riflessione. San Siro comunque andava ristrutturato ed i costi sarebbero stati superiori ai 500 milioni con l’aggravante che i lavori per almeno due anni ne avrebbero limitato la capienza ed i due club avrebbero dovuto una struttura idonea per le loro partite sborsando ulteriori denari. Peraltro, una volta ristrutturato, il San Siro non avrebbe comunque potuto competere con altri stadi di livello internazionale avendo l’area dell’ex Ippodromo che di fatto ostacola sviluppi espansivi di livello commerciale.

Per la costruzione della nuova struttura necessiteranno presumibilmente quattro anni, uno e mezzo per ottenere tutte le autorizzazioni ed il resto per i lavori, probabile esordio nella migliore delle ipotesi nel campionato 2023-2024. Palla quindi che a breve passerà al Comune di Milano il cui sindaco Giuseppe Sala dovrà analizzare la situazione in un contesto in cui non tutte le forze politiche si trovano in accordo, alcuni infatti preferirebbero una ristrutturazione del Meazza e sarebbero inclini ad opporsi alla realizzazione di una nuova struttura.