Dopo la visita di controllo, come da rito, Alex Meret torna a disposizione di Carlo Ancelotti. Il portiere potrebbe già essere convocato per la partita di sabato 20 ottobre contro la sua ex squadra: l’Udinese. E’ pronto quindi a mettersi in mostra e ripagare l’investimento di 25 mln fatto dalla società per accaparrarsi le prestazioni dell’estremo difensore definito da molti anche più promettente del collega Donnarumma.

Il comunicato

Con un semplice tweet la società annuncia la tanto attesa guarigione del classe 1997. “Alex Meret è stato sottoposto a una visita di controllo con tac dal chirurgo che lo ha operato, il quale ha dichiarato che il giocatore è guarito e può riprendere completamente la sua attività agonistica.”

Così scrive sul suo profilo twitter il Napoli, che spera di poterlo rivedere al più presto possibile in campo dal primo minuto. Sicuramente Meret non è ancora in condizione per disputare una partita ufficiale, ma è un sollievo poterlo finalmente vedere allenarsi con il gruppo.

Il futuro della porta è Meret

Il giovane portiere azzurro in infermeria da luglio, dopo il secondo giorno di ritiro, a seguito di uno scontro con il calciatore della primavera Mezzoni, si sottopone ad un intervento per la frattura del terzo medio dell’ulna sinistra con tempi di recupero variabili a seconda delle risposte post intervento.

Non avendo totalizzato alcuna presenza in maglia azzurra proverà a rendersi disponibile intorno ai primi di novembre. Al giovane quindi spetta il pesante compito di ereditare le gesta di Reina e scavalcare nelle gerarchie di Ancelotti i colleghi Ospina e Karnezis, insomma un incarico non da poco.

Si spera che quindi questo possa essere l’ultimo incidente di percorso di Meret vedendolo con più costanza sul campo di Castelvolturo e non nella sala d’attesa dell’ospedale Villa Stuart, lasciandosi alle spalle quel maledetto secondo giorno di ritiro.