insigne-adidas

Footy Headlines, sito noto per aver anticipato la scelta da parte della società juventina di voler abbandonare per la prossima stagione sulle nuove maglie le strisce, nella giornata di ieri ha previsto un accordo che legherebbe il Napoli alla nota società Adidas.

Secondo il sito, la società tedesca farebbe cambiare anticipatamente sponsor tecnico siglando con i partenopei un contratto che rescinderebbe in anticipo l’accordo con la Kappa pagando una penale.

Quanto c’è di vero

Il sito è una fonte molto attendibile visti i precedenti ed è noto per prevedere le mosse di marketing delle società relativamente alle nuove maglie per le prossime stagioni. Il presidente Aurelio De Laurentiis ha da sempre speso parole al miele per il famoso brand. Molti sono i tesserati del Napoli ad essere sotto contratto con l’Adidas, un esempio è Lorenzo Insigne, quindi sarebbe un matrimonio che gioverebbe a tutti.

La Juventus riceve infatti annualmente la bellezza di 23,2 mln l’anno, cifra recepita esclusivamente dallo sponsor tecnico. I partenopei invece con 7,8 mln l’anno percepiti dal contratto con la Robe di Kappa, guadagnerebbero decisamente di più con il cambio dello sponsor.

Perché non è stato fatto prima

La strategia del Napoli relativamente allo sponsor tecnico è stata quella di lavorare con marchi meno conosciuti come Macron per puntare a realizzare prodotti unici che attirassero l’attenzione e riuscissero a portare il marchio Napoli anche al di là degli abituali confini. Può piacere o meno, ma la maglia camouflage ad esempio, oltre ad aver riscontrato uno straordinario successo di vendite, ha portato il Napoli ad essere noto quasi ai quattro angoli del globo, in America, Asia e persino in Africa.

Ormai Napoli è brand top

Ugualmente la maglia jeans ha riscontrato molto il gusto del pubblico, centrando dunque l’obiettivo del dipartimento marketing azzurro. Ora che il marchio Napoli è diventato a tutti gli effetti noto a livello mondiale, non ci sarebbe più la necessità di dover sperimentare dal punto di vista delle maglie. Si punterebbe così ad un brand che farebbe lievitare le tasche azzurre in modo vertiginoso, riconoscendo il valore del club come uno dei top al mondo.