Dopo la immeritata uscita dalla Champions League a causa della sconfitta per 1-0 ad Anfield Road e il conseguente approdo in Europa League, la squadra azzurra si è ritrovata, in tutti i suoi effettivi, in un noto ristorante napoletano.L’occasione è servita a scacciare definitivamente l’attimo di scoramento che aveva toccato gli azzurri dopo essere usciti dalla prestigiosa competizione europea, pure avendo perso una sola volta a differenza delle tre sconfitte patite dai reds.

Testa di serie in Europa League

Ora il Napoli è entrato, tra le teste di serie, in Europa League, una competizione molto probante e prestigiosa data la qualità delle squadre che vi prenderanno parte oltre agli azzurri: Inter, Chelsea, Arsenal, Valencia, Shaktar ecc….Così sia i giocatori che Ancelotti hanno siglato un vero e proprio patto volto a dare il massimo per vincere questa competizione.Lunedì prossimo a Nyon (Svizzera) si terrà il sorteggio per i sedicesimi di finale, essendo il Napoli testa di serie non dovrebbe essere sfortunato come in occasione del sorteggio di Champions.

Una competizione molto impegnativa

Però, a prescindere dal valore dell’avversario che l’urna svizzera riserverà ai partenopei, bisogna sottolineare che l’Europa League costituisce una competizione tutt’altro che semplice; oltre alle già citate squadre, vi prendono parte compagini del calibro di :Benfica, Bayer Leverkusen, Zenit, Siviglia, Eintracth di Francoforte ed altre ancora. Quindi il Napoli deve sapere che disputerà  una competizione ad alto tasso qualitativo, che toglierà anche energie al campionato, dato che le partite si giocheranno di Giovedì! Inoltre bisogna tener conto anche della reazione molto dura della tifoseria verso società e squadra.I supporter azzurri infatti sono  stanchi  di questi “patti” che poi non portano a nulla (si spera che stavolta non sia così).