Il Milan targato Elliott ha le idee ben chiare in merito al mercato estivo. Non ci saranno grandi colpi, i nomi altisonanti dagli stipendi faraonici non fanno parte delle idee della dirigenza soprattutto perchè poco compatibili con il fair play finanziario i cui rigidi paletti limiteranno di molto il raggio d’azione di Leonardo e Maldini. A questo c’è da aggiungere una non certa qualificazione alla Champions, se il Milan dovesse finire la stagione oltre il quarto posto i margini di manovra potrebbero ulteriormente affievolirsi e la società a quel punto per poter comprare dovrebbe mettere sul piatto delle trattative qualche pezzo pregiato. Non comprare top players però non significa non fare mercato, anzi sta proprio qui la difficoltà maggiore che corrisponde sicuramente ad un maggior onere che equivale però in caso di successo ad un maggior onore che pesa tutto sulle spalle di Leonardo che dovrà essere particolarmente bravo, attento ed oculato nell’andare a scegliere giovani di qualità con la speranza possano esplodere una volta vestita la casacca rossonera. Maggiore onere dicevamo, certo che sì, tutti capaci a comprare top player acclamati se si dispone di risorse economiche adeguate, molto più difficile ed oserei dire sfidante andare a scovare talenti e renderli parte integrante di un progetto sicuramente ambizioso e durevole nel tempo come quello rossonero. A dimostrarci che la strada intrapresa è quella giusta sono i due colpi di gennaio, con Paquetà e Piatek il Milna si è assicurato due giovani di sicuro avvenire, già forti adesso ma con delle potenzialità ancora enormi. Si punterà necessariamente anche sui giovanissimi e proprio per questo motivo è arrivato il nuovo responsabile dell’area scouting Moncada dal Monaco che in pochi mesi sta dimostrando competenza e preparazione in tal senso.

Occhi puntati su Marin

Considerato un vero e proprio astro nascente del calcio croato, Antonio Marin sarebbe vicinissimo al Milan. L’ala sinistra classe 2001 oltre che dai rossoneri è seguito da numerosi club italiani ed europei, primi fra tutti Juventus, Roma, Ajax e Manchester City. Marin piace moltissimo a Moncada ed i numeri per lui parlano chiaro, 4 gol in 13 apparizioni con la Dinamo Zagabria. Il club croato ripone molte aspettative sul giovane che viene considerato un vero e proprio talento pertanto chiede una cifra intorno ai 15 milioni di euro.

Piace Reinier

L’asse Milan-Flamengo è quantomai rovente ed il Milan mette la freccia per sorpassare la Juventus sull’acquisto di Reinier Jesus Carvalho, giovanissimo talento sfornato dal club brasiliano. Il classe 2002 si sta imponendo all’attenzione generale proprio nella squadra che ha lanciato Paquetà. Reinier è dotato di tecnica sopraffina, trequartista fantasioso che fa del dribbling una delle sue migliori doti e non disdegna la soluzione a rete avendo uno spiccato senso del gol. Leonardo è rimasto piacevolmente sorpreso dall’evoluzione del ragazzo e dovrà battere la concorrenza di numerosi club su cui però può vantare un canale preferenziale con il Flamengo considerati i suoi trascorsi nel club e gli ottimi rapporti con l’attuale dirigenza. La clausola rescissoria monstre fissata a 70 milioni è senz’altro fuori dalla portata dei rossoneri e di molti altri club, ma come spesso accade potrebbe essere rivista al ribasso, i contatti infatti sono proprio volti a capire quali e quanti margini di trattativa ci possano essere. Sta di fatto che non si tratta di sola suggestione, il giocatore piace al Milan pertanto viene logico pensare che una soluzione possa essere trovata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *