Pioli non è del tutto convinto – ed a ragione – che questo Milan non possa essere meglio di così, teme che gli sfugga qualcosa, qualche particolare che se sistemato potrebbe far ripartire la squadra ed al contempo vuole lasciar una sua impronta in tal senso. Ecco perché in settimana ha provato moduli nuovi, schemi nuovi, movimenti diversi per provare a sorprendere una Juventus che sulla carta ha tutti i favori dei pronostici. I punti tra le due compagni sono troppi ed il Milan non è ancora riuscito a trovare la strada giusta per inanellare una serie di vittorie che lo riporterebbero nel giro di poco tempo a ridosso delle Coppe. Sicuramente il tour de force al quale è costretta la squadra in questo mese non è sicuramente l’ideale per risalire la china, ma bisognerà essere bravi e motivati quantomeno per provarci.

Oggi si sceglie

Nel pomeriggio mister Pioli deciderà se affidarsi o meno alla difesa a tre, consapevole che stravolgere un modulo alla vigilia di una sfida così importante ed impegnativa è sicuramente un azzardo, ma al tempo stesso una mossa per provare a destabilizzare la Juventus. L’idea sarebbe quella di schierare due terzini che potrebbero essere Conti e Theo Hernandez insieme ad un terzo, magari Rodriguez. Romagnoli e Duarte comporrebbero il reparto difensivo centrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *