Da problema a soluzione di quasi tutti i mali, questa è la metamorfosi di Ante Rebic che da sicuro partente durante il mercato invernale ha invece saputo riprendersi il Milan diventandone il trascinatore, una pedina inamovibile il cui feeling con Ibrahimovic si sta solidificando partita dopo partita. Gol e rendimenti da vero top player stanno caratterizzando il suo 2020 e tutto il Milan giocoforza ne sta beneficiando, la rincorsa verso i primi posti è partita e sta procedendo a gonfie vele tanto da non sembrare più un sogno, ma una possibilità, quantomeno qualificarsi per l’Europa League, diverso il discorso per la Champions quando ancora troppi punti separano i rossoneri dall’Atalanta.

Maxi-valutazione

Lo scambio tra Rebic ed Andrè Silva è stato effettuato nelle ultimissime ore di mercato e le dirigenze non hanno provveduto allora a fissare un prezzo per l’eventuale riscatto. Se prima infatti il croato aveva una valutazione intorno ai 20 milioni, quella attuale ha avuto una crescita esponenziale e si aggira sui 40 milioni di euro, cifra non da poco conto considerate le limitate disponibilità economiche rossonere.

Boban sarebbe infatti al lavoro in questi giorni per trovare un accordo tra gli agenti dell’attaccante e la dirigenza dell’Eintracht Francoforte al fine di abbassare innanzitutto le pretese ed acquisire il giocatore a titolo definitivo. Non sarà facile, il boom del calciatore è stato improvviso, ma significativo pertanto i tedeschi per lasciarlo partire vorranno parecchi soldi.

Decisivi quindi saranno questi ultimi mesi che ci separano all’estate, se Rebic dovesse continuare a segnare con questa intensità, siamo sicuri che gran parte del mercato estivo ruoterà sulle cifre del riscatto la cui trattativa non sarà senz’altro facile.