Nonostante l’emergenza Coronavirus, i contatti e gli incontri per il nuovo stadio proseguono a vele spiegate. Nella giornata di ieri 16 aprile si è tenuto un incontro gestito in videoconferenza con l’ Amministratore Comunale, il Milan e l’ Inter per condividere tutti insieme lo stato di avanzamento del progetto  che era stato accantonato per lasciare spazio alle urgenze sanitarie.

L’amministrazione del comune di Milano aveva tempo fa richiesto ulteriori approfondimenti in merito alla rifunzionalizzazione del Meazza ed al nuovo stadio e nella giornata di ieri gli esponenti dei due club hanno presentato un rapporto dettagliato entrando nei minimi particolari.

Nuovo incontro nei prossimi giorni

Un nuovo incontro è previsto nel giro delle prossime due settimane, Milan ed Inter si ritroveranno ancora per una volta in conference-call per definire gli sviluppi ed ascoltare le richieste del Comune sulla conservazione dell’attuale impianto in base al progetto che lo scorso gennaio era stato depositato a Palazzo Marino.

Cosa rimarrà del san Siro

L’attuale impianto viene considerata un’icona, un teatro di mille battaglie vinte, un vanto per i due club e per il mondo intero. Non verrà di certo smantellato, ma diventerà l’epicentro di uno Sport Entertainement District Park, ossia un centro aperto al pubblico con attività sportive, campi di calcetto, di basket, di atletica leggera. Resterà in piedi la parte costituita dai due anelli con le rampe elicoidali, mentre verranno abbattute le torri ed il terzo anello.