Il Milan centra il pass per la Champions League in una delle gare più complesse di questo campionato, l’Atalanta in trasferta rievocava brutti ricordi, ma gli uomini di Pioli riescono con sacrificio a passare e conquistare il vero obiettivo della stagione. Grande euforia in casa Milan, le parole di Paolo Maldini nell’immediato post gara non possono che far gioire i tifosi desiderosi finalmente di un progetto vincente.

E’ un Paolo Maldini visibilmente soddisfatto, se non al settimo cielo, per l’importante traguardo raggiunto dal suo Milan che torna in Champions League dopo 7 anni di assenza ingiustificata. Proprio lui che di partite in Champions e di coppe dalle grandi orecchie ne ha giocate ed alzate parecchie, immaginiamo la gioia che è poi la stessa di tutti i tifosi rossoneri.

Queste le sue parole:;” E’ un traguardo meritato. Dobbiamo riuscire a far dimenticare il Milan di Berlusconi perchè sono tempi diversi. Ci è stato chiesto di abbassare il monte ingaggi e ringiovanire la squadra, occorreva essere creativi, lo siamo stati. Il mister ed i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro, le cose avrebbero potuto essere fatte ancora meglio, ma siamo stati premiati nelle scelte”

Una sfida professionale importante:” Anche io ho dovuto fare la mia esperienza, da Leonardo ho appreso tanto. Essendo una squadra giovane le chiacchiere con i giocatori è giusto siano frequenti, coinvolgere tutti è la sfida più grande”

Tema Donnarumma: “Ci sarà tempo…..anche se non troppo. Era uno dei più felici. Questo non è un punto di arrivo, ma un percorso fantastico. Il Milan però deve starci stabilmente in Champions, anche per competere economicamente con gli altri club”.