E’ stato un errore fatale non fissare fin da subito il prezzo del riscatto del cartellino di Ante Rebic, ma le cose in estate si sono succedute con estrema velocità e non vi è stato il tempo per Milan ed Eintracht Francoforte di definire anche questo dettaglio sicuramente non da poco. Ed il problema per il Milan si è verificato proprio adesso che il croato sta dimostrando con i fatti di valere una cifra significativa, pertanto se il Milan vorrà riscattarlo lo potrà fare alle condizioni del club tedesco.

La Fiorentina ci guadagna

In caso di riscatto dell’attaccante croato, vero terminale offensivo rossonero in questo inizio del 2020, a beneficiare sarà anche la Fiorentina. Il club viola infatti vanta un diritto in base al quale guadagnerà il 50% sulla cessione del cartellino. La cifra richiesta dall’Eintracht è di 40 milioni di euro, senz’altro un esborso economico importante che il Milan dovrà decidere se sostenere oppure no. Rircordiamo infatti che Rebic è oggetto di prestito biennale pertanto se il Milan acquisterà il giocatore lo farà nell’estate del 2021 con speranza della Fiorentina che ovviamente questo succeda.