Lo 0-3 subìto contro l’Atalanta può essere visto come una inevitabile fisiologica battuta d’arresto, il Milan in fin dei conti è campione d’inverno a 43 punti, risultato su cui ad inizio stagione chiunque avrebbe messo la firma. Ma analizzando la gara impossibile non vedere alcuni svarioni di troppo, una serata no ci può stare, come detto prima è fisiologico, ma da ora in avanti la squadra dovrà fare tesoro di tutti questi errori perché l’Inter è a soli 2 punti e sicuramente ce la metterà tutta per dare del filo da torcere ai cugini rossoneri.

Di questo avviso è sicuramente Zlatan Ibrahimovic che ieri sera, nell’immediato post match, ha voluto dare la sua personale lettura, lo svedese ha così esordito:” Oggi sono mancate tante cose, qualità, aggressività, intensità. Siamo stati fragili. Campioni d’inverno? Mah….al momento c’è solo delusione, quando si perde una partita non c’è positività. Quando manca qualcuno entrano compagni che non hanno grande esperienza”.

Sul derby di martedì sera:” Un’occasione per cercare di ripartire, dalla prossima partita bisogna però ribaltare la prestazione. La sfida contro l’Inter ci può far tornare ad essere quelli che siamo”.

Su Ilicic:” Gli abbiamo lasciato troppi spazi, è stato gentile nei nostri confronti, poteva fare più gol. A noi è mancato il pressing, pressando facciamo paura. Ero però troppo solo, prendevo palla, ma avevo nessuno vicino, questo non va bene”.

Ultime parole rivolte a Mandzukic:” Non parla quasi mai, gli ho detto benvenuto in slavo, ma non ha avuto reazioni. È serio e concentrato, vuole il suo spazio. Pioli al suo arrivo gli ha chiesto se volesse dire qualcosa alla squadra, ma niente da fare…..”.