Arrivano confortanti notizie dall’infermeria rossonera mai come quest’anno messa sotto stress da numerosi infortuni occorsi ai protagonisti del Milan, sospiro di sollievo per l’attaccante più rappresentativo del club.

Milan, possiamo tutti tirare un lungo sospiro di sollievo, le condizioni di Zlatan Ibrahimovic si confermano buone dopo lo spavento di domenica sera quando al minuto sessantasei lo svedese ha dovuto lasciare il campo zoppicante e molto scuro in viso.

Da lì la risonanza magnetica che aveva dato come esito una distorsione al ginocchio, ma non convinto, l’entourage dello svedese aveva preferito sentire il consulto di un luminare che già lo aveva operato al crociato ai tempi del Manchester United, il Professor Volker Musahl.

Confermato il trauma distorsivo, non sarà però necessario alcun intervento, solamente un trattamento conservativo per sei settimane, la cartilagine ha bisogno urgente di essere curata al meglio pertanto a rischio anche gli Europei che inizieranno tra un mese, ma d’altronde se lo svedese vorrà tornare ad essere protagonista la prossima stagione, dovrà fare delle scelte.