Il Milan strapazza il Celtic dopo un inizio monstre e si aggiudica i sedicesimi di finale di Europa League. A parte gli errori iniziali, la squadra di Pioli ha dimostrato grinta e cuore nel ribaltare una gara che sembrava quantomeno sulla carta indirizzata verso la sconfitta.

Tra tutti spicca sicuramente Jens Petter Hauge autore della rete del 3-2 – e che rete – oltre all’assist per il tocco morbido di Brahim Diaz che spegne ogni timido sogno della squadra scozzese. Il giovane norvegese ha offerto un’ottima prestazione, il gol segnato è frutto di un talento importante tutto da coltivare. Hauge studia da leader, Pioli e compagni gongolano.

L’intervista

Davanti alle telecamere di Sky nell’immediato post partita Hauge appare vistosamente soddisfatto:” E’ stata una buona serata per me e per tutta la squadra, abbiamo vinto, conquistato i tre punti e siamo contenti. Lottiamo e giochiamo con grande carattere, ci aiutiamo a vicenda e siamo una grande famiglia”.

Sull’importanza del tecnico Pioli il norvegese dichiara:” E’ importante, così come è importante continuare a vincere. A volte si può anche perdere ma è importante reagire, siamo primi in Italia e primi in Europa”.

In merito al suo italiano:” Lavoro parecchio con il mio insegnante, spero presto di parlare meglio. Capisco abbastanza, ma devo ancora imparare molto della vostra lingua”.