La politica targata Elliott-Gazidis prevede l’inserimento di giovani under 25 di qualità e dalle potenzialità magari non ancora espresse, ma in grado di venir fuori na volta approdati in rossonero, questa è un po’ la mission societaria che può anche essere vista come una vera e propria scommessa, se non addirittura un rischio. Fatto sta che tuttavia c’è da fare i conti col passato, con la sciagurata gestione Fassone Mirabelli che ritengo abbia portato strascichi che ancora adesso si stanno pagando a caro prezzo. Tralasciamo i numerosi giocatori acquistati per cifre assurde e che ora non si riescono nemmeno a vendere per la metà, c’è ora da gestirne gli ingaggi.

Sul podio troviamo Gigi Donnarumma con 6 milioni ed un contratto in scadenza nel 2021 su cui mettere mano prima che quel volpone di Mino Raiola, il suo agente, possa scatenare il mercato. A ruota, anche se con numeri minori, troviamo Biglia e Romagnoli con 3,5, il primo ha in contratto in scadenza nel 2020 e probabilmente non verrà più rinnovato considerata l’età e la fragilità fisica del calciatore oltre che ad un bel risparmio nel monte ingaggi. Con 3 milioni abbiamo Suso, il neo acquisto Rebic e Pepe Reina. Per quanto riguarda lo spagnolo si sta trattando per un rinnovo ad almeno 5 milioni, cifra decisamente alta per un top player potenziale, ma non ancora del tutto espresso. Importante anche l’ingaggio di Reina che per essere un secondo portiere “stona” come stipendio. A 2,5 milioni ecco Borini e Calhanoglu, entrambi protagonisti in estate di possibili cessioni, ma ritenuti da Giampaolo elementi importanti per la loro estrema duttilità. Entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2021. 2,2 milioni per Caldara e Kessie con il secondo oggetto di voci di mercato a gennaio. A seguire troviamo Rodriguez con 2,1 e Calabria, Conti, Musacchio e Bonaventura a 2 milioni. Di questi probabilmente si risparmieranno i 2 milioni di Musacchio il cui contratto scadrà nel 2021 e non verrà rinnovato. Il pistolero Piatek percepisce 1,8 milioni con Paquetá che segue a ruota a 1,7. Ad 1,5 milioni il trio Castillejo, Theo Hernandez e Bennacer con gli ultimi due neo acquisti con contratto fino al 2024. Altro neoacquisto è Leao che percepirà leggermente meno, per lui 1,4 milioni seguito da Krunic ad 1,1 per terminare con Duarte ed Antonio Donnarumma con 1 milione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *