ĪGiocheranno a viso aperto e con un solo obbiettivo, quello di vincere e chiudere nel migliore dei modi il girone di andata, che per il Milan vorrebbe dire essere campione d’inverno e per l’Atalanta rimanere agganciata alla zona alta della classifica.

Le due squadre sono impegnate nei tre fonti: campionato, coppa italia e coppe europee ed hanno espresso, fino a questo momento, un gioco avvolgente e piacevole fatto di pressing, capovolgimenti di fronte e continue verticalizzazioni.

L’Atalanta ha segnato fino a questo momento 41 reti, due in più dei rossoneri, che però hanno subito 19 reti, 4 in meno dei nerazzuri.

Le bocche di fuoco sono Ibrahimovic, 12 reti, e Muriel 11 reti, entrambi saranno schierati da Pioli e Gasperini.

L’allenatore rossonero, recupera tra gli undici Theo Hernandez, premiato come miglior calciatore di dicembre, ma non potrà schierare il capitano Romagnoli e Saelemaekers, squalificati, Bennacer e Calhanoglu, quest’ultimo per covid 19.

In panchina andranno, pronti ad entrare, gli ultimi arrivati a MIlanello: Meitè, Mandzukic e Tomori e i guariti dal covid Rebic e Krunic.

Gasperini ha solo il problema di chi schierare in attacco, Muriel non è in perfette condizioni e Zapata scalpita per un posto da titolare, poi tutti i pezzi pregiati faranno parte della partita.

Il ricordo del 5-0 della passata stagione è sempre fresco e fa anche un po’ paura, ma il Milan quest’anno è sicuramente un’altra squadra.

Le probabili formazioni dovrebbero essere queste:

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, Kjaer, T. Hernandez; Tonali, Kessiè; Castillejo, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic.
All. Pioli.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Ilicic, D. Zapata.
All. Gasperini.

Aribrerà Mariani di Aprilia, il fischietto laziale sarà coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Preti e dal quarto uomo La Penna; al VAR ci sarà Chiffi, AVAR Ranghetti.

Entrambi le squadre hanno 11 precedenti con l’arbitro Mariani; il Milan sette successi, due pareggi e due sconfitte, mentre l’Atalanta 5 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte.

Mariani che è stato anche l’arbitro dell’ultimo derby milanese.