Una notizia che di certo non entusiasma l’ambiente rossonero, l’Atalanta non parrebbe intenzionata a riscattare Mattia Caldara. Il centrale difensivo è tornato a Bergamo a gennaio dello scorso anno con la formula del prestito per 18 mesi, in rossonero invece era approdato Simon Kjaer, operazione quanto mai proficua per il club di Via Aldo Rossi.

E adesso? Nulla è al momento certo se non che i problemi fisici continuano ad attanagliare il classe 1994 nato a Bergamo ed il club neroazzurro non sarebbe più disposto a pagare il riscatto fissato a 15 milioni se la situazione da qui a fine stagione non migliorerà.