Un attacco influenzale tipico della stagione inveranel. Ma anche un lieve risentimento al polpaccio che hanno costretto Zlatan Ibrahimovic a saltare la gara tra il suo Milan e Hellas Verona. Un’assenza letale per i rossoneri, visto che da quando Ibra è tornato ha letteralmente dato una sterzata alla stagione milanista. Ora la paura del Milan e dei suoi tifosi è una sola: non vedere Zlatan nel Derby di domenica prossima. Il tecnico Stefano Pioli ha provato a rassicurare i tifosi dicendo che ci sono buone probabilità di recuperare lo svedese in settimana. Ma se non sarà così?

Come giocherebbe il Milan senza Ibra

Vista la scarsa coesione e pericolosità, difficilmente Pioli schiererà di nuovo insieme Rafael Leao e Ante Rebic. Non è da escludere che si possa passare ad un 4-2-3-1, arricchendo la linea di centrocampo per contrastare la solidità dell’Inter. Pioli potrebbe lanciare una sola punta (più Rebic che Leao) e piazzare alle sue spalle un trio di fantasisti: Calhanoglu, Castillejo e Bonaventura. A meno che Ibra non dica presente.