Massimiliano Allegri è nuovamente il tecnico bianconero. Dopo due anni di assenza, è tornato a Vinovo, con tanta voglia di fare bene

La scorsa stagione la Juve di Andrea Pirlo ha vinto due trofei. Supercoppa Italiana e Coppa Italia, ai danni di Napoli e Atalanta. In campionato invece si è piazzato al quarto posto, con una rincorsa terminata al fotofinish, ed in Champions League è uscita agli ottavi di finale, contro un Porto non irresistibile. Massimiliano Allegri proverà a migliorare, i risultati ottenuti nelle ultime due stagioni. Risultati che per altri potrebbero essere ottimi; ma non per la Juve.

Massimiliano Allegri, ha un nuovo Arturo Vidal

Il tecnico bianconero, sta cercando di plasmare la sua nuova Juventus. Per farlo cercherà di utilizzare diversi moduli, e soprattutto calciatori eclettici. Nei suoi pensieri, vi è comunque un calciatore, in grado di agire e fungere da raccordo tra linea mediana e reparto avanzato. Un tempo fu Vidal, talvolta Marchisio, ed anche Dybala. L’uomo che oggi può essere, come CalcioStyle afferma da un anno circa, il nuovo Vidal, è solo uno. Si tratta di Weston Mc Kennie. L’americano possiede i tempi giusti di inserimento, ha buona confidenza con il gol, e sa anche “coprire” in mezzo al campo. Un tuttocampista molto importante. Allora, attenzionare al 4-2-3-1 di Max, dietro l’unica punta (Ronaldo), potrebbero agire spesso proprio: Chiesa, Mc Kennie e Dybala. Staremo a vedere, ma la suggestione di “equilibrio”, può essere un’arma importante.