Già da ieri sera, appena terminata nel peggiore dei modi la sfida col Milan, è iniziato un susseguirsi di voci su un possibile immediato esonero di Andrea Pirlo a seguito della disfatta dello Stadium.

Fonti attendibili parlavano di un summit dirigenziale che avrebbe dovuto svolgersi questa mattina alla Continassa , notizia che però non ha trovato conferme. Sia Gianluca Di Marzio che pochi minuti fa SKY Sport, fanno sapere che la Juventus avrebbe confermato Andrea Pirlo per le rimanenti tre partite di campionato smentendo in questo modo le ipotesi che volevano Igor Tudor come traghettatore per il finale di stagione.

La situazione

Di sicuro il malumore tra i tifosi bianconeri è grande, Andrea Pirlo non è riuscito a impostare la squadra con le stessa qualità e precisione che avevano i suoi lanci in mezzo al campo, con la stessa lucidità con cui impostava il gioco di Milan, Juventus e Nazionale.  Significativa la sua ammissione in conferenza stampa post-partita : “Se sono successe queste cose è perché dal mio interno non sono riuscito a fare di più. È un’esperienza importante”. Parole che sottintendono la presa di coscienza del fallimento del suo progetto tecnico e la consapevolezza che il suo giovane cammino da allenatore bianconero sia ormai giunto ai titoli di coda.

la sensazione è che all’interno della società si viva la fase dello scarico delle colpe tra giocatori, allenatore e dirigenti. La società bianconera ha voluto comunque evitare quella che sarebbe stata la pericolosa acrobazia di un cambio di panchina in corso a sole tre giornate dalla fine del campionato e a soli due giorni dalla difficile trasferta col Sassuolo.

Dunque avanti con Pirlo per evitare una drammatica  mancata qualificazione alla Champions League che avrebbe gravi ripercussioni anche di carattere economico sul club bianconero e sarebbe la seconda pesante sconfitta in poche settimane per il presidente Andrea Agnelli dopo il fallimento del varo del progetto Super League.

Per la prossima stagione, ormai segnato il destino di Andrea Pirlo, molti spettatori interessati alla prestigiosa panchina bianconera in particolare Max Allegri e Zizou Zidane. Il popolo bianconero aspetta trepidante la conclusione del campionato e la soluzione della crisi tecnica della squadra.