L’avversario più forte mai affrontato dalla Lazio, in questi ultimi anni, è proprio il Coni.
E’ curioso come quest’ultimo, certamente privo di colpe, penalizzi il calendario biancoceleste, in tante occasioni, magari troppe.

Gli Azzurri della palla ovale affronteranno il Galles, il giorno dopo la gara in casa della Lazio. Il 24 febbraio, con la Lazio che nello stesso giorno dovrebbe affrontare l’Udinese (gara poi ovviamente rinviata).
Stessa identica situazione, il 16 del mese successivo, con L’italia che gioca contro i galletti di Francia. con i biancocelesti che giocano in casa esattamente il giorno dopo, contro il Parma. Ultima, e non certamente per importanza, il 24 di novembre, dove la nazionale affronta gli All Blacks alle 15, e il giorno dopo, alle 18, in campo la squadra romana contro i rossoneri di Gattuso.
Solo quest’anno, dunque, le partite che in qualche modo penalizzano i biancocelesti sono 4, contro le 0, che vanno ad intaccare i giallorossi.

Non solo il 2019, i precedenti non sorridono ai biancocelesti

Ma questi episodi non sono gli unici, e quì i dati parlano in maniera piuttosto chiara. 17 le gare che la Nazionale di Rugby ha giocato all’Olimpico, 11 delle quali con i match della Lazio in programma, da calendario, e quindi 6 “sole” della Roma.
Altrettanto clamoroso le 8 gare “contestate” contro le 2 giallorosse, negli ultimi. Questo, è un dato che certamente troverà un impennata, se consideriamo il 4-0 che vedremo di quì a poco. Insomma, sembra proprio che qualcosa non torni.

Ciò nonostante, la parola “complotto” è ben lontana, e che non c’è alcuna accusa in ballo, quel che è certo e chiaro sono i dati evidenziati in precedenza, che vedono la Lazio, da circa 5 anni, penalizzata da queste gare, che non vanno a ledere non solo la condizione fisica dei giocatori, ma anche le condizioni del capo, che ne esce sempre decisamente colpito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *