Attraverso un’ analisi del bilancio della S.S Lazio si è analizzato l’ impatto delle società di Lotito, bilancio che si è chiuso il 30 giugno 2018, con un utile di 37 milioni di euro. Il costo delle varie aziende del presidente, a partire dalla vigilanza alla mensa, manutenzione e investimenti pubblicitari, si aggira intorno ai 7,4 milioni di euro, in piccolo aumento rispetto al 2016/17 dove questi costi di gestione costarono 6,7 milioni di euro.

Impatto aziende Lotito

Leggendo il bilancio si possono vedere le società interessate, tra cui la Roma Union Security che si occupa di vigilanza e steward, la Gasoltermica Laurentina per la manutenzione del centro sportivo di Formello, la Omnia Service per il servizio mensa, la Linda per servizi di assistenza dei sistemi informativi, la Snam Lazio Sud per i servizi di assistenza di gestione generale, la Bona Dea per servizi di assistenza all’ amministrazione del personale ed infine viene citata anche la U.S Salernitana essendo co-proprietario il presidente della Lazio, che viene citata per l’ acquisizione  dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori.

Comunicato della Lazio

La società biancoceleste essendo una S.P.A e quindi quotata in borsa, deve spiegare ai propri azionisti ogni passaggio del bilancio e in un comunicato ha spiegato che tali operazioni “ sono state perfezionate nel rispetto della correttezza sostanziale e procedurale ed a normali condizioni di mercato”.

Gestione a costo zero

La cosa che il presidente Claudio Lotito ricorda spesso nelle interviste che rilascia è che nè lui nè alcun membro del consiglio di gestione e di sorveglianza, percepiscono soldi dalla S.S Lazio, a differenza delle altre società di calcio di serie A.

Quindi il presidente ha introdotto una politica di austerity ai consiglieri di amministrazione della propria società. Visto l’ aumento dei costi di gestione delle società controllate dal presidente e l’ aumento del tetto ingaggi, i tifosi sperano che anche gli obiettivi finalizzati ai risultati sul campo subiscano un’ impennata verso l’ alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *