Se qualcuno aveva ancora qualche dubbio, la Juventus con la vittoria sul Milan di ieri sera ha cucito l’ottavo scudetto sulla propria maglia…oramai è solo una formalità la questione “matematica”.

Le pagelle

Szczesny: 6 sempre presente, non può nulla sul tiro di Piatek ma non è lui il colpevole

Rugani: 5 forse il giocare poco va ad incidere anche sulla poca sicurezza che dimostra quando Allegri lo mette in campo, troppe indecisioni, ci vuole un pò più di personalità

Bonucci: 5 forse ha ancora la testa a Cagliari ed al gol segnato in terra sarda, ma quest’anno le sue “distrazioni” hanno causato l’incasso di gol, confermato anche ieri sera quando Piatek non ha trovato alcuna resistenza. Magari qualche parola in meno e più concentrazione non farebbero male.

Alex Sandro: 5 riconferma anche in questa partita l’ennesima prestazione sotto-tono e poca concentrazione. Graziato per il braccio su cross Cakhaboglu

De Sciglio 5,5 poco incisivo e Borini ha via libera

Bentancur 5,5 la strada è ancora lunga per vedere le prestazioni di inizio stagione, lento e falloso

Emre Can 6 si infortuna alla caviglia, tenta il restare in campo ma non termina nemmeno il primo tempo ed è costretto ad uscire. Peccato perchè le sue prestazioni mancano in casa Juventus – sostituto da Khedira (6) manca di condizione fisica come prevedibile a seguito della lunga assenza ma è da premiare la volontà

Bernardeschi 6,5 non sono le prestazioni di inizio stagione ma quando esce Dybala si prende le responsabilità della squadra. Non molla

Spinazzola 6 prestazione in penombra sostituito da Pjianic (16′ s.t.) quando entra la squadra cambia veste e migliora nei vari settori

Dybala 6 raggiunge la sufficienza solo per aver trasformato il rigore che gli dà la possibilità di restare in campo ancora qualche minuto, il suo cambio era previsto qualche secondo prima dell’azione che provoca il penalty. Nervoso quando Allegri lo sostituisce. Entra Kean (7,5) si fà trovare pronto alla chiamata dell’allenatore e prosegue la scia positiva di andare in rete

Mandzukic 6,5 primo tempo offuscato come un pò tutta la Juventus, migliora nel secondo tempo.

Allegri 7 non era previsto l’infortunio di Emre Can, ma ci prova buttando dentro Khedira, azzecca i cambi di Pjianic e Kean che danno sicuramente una svolta positiva alla partita

 

Baby-fenomeno

Il “ragazzino” della Juventus è in un periodo di splendida forma. Entra e segna ogni volta chiamato a presenziare si fà trovare sempre pronto. In queste giornate la Juventus patisce l’assenza di CR7, ma lui garantisce alla squadra bianconera quei punti che probabilmente avrebbe lasciato sul campo. Vedasi con l’Empoli e ieri sera. Giovane e di carattere sta insinuando non pochi dubbi ad Allegri s come gestire l’attacco quando Cristiano non è disponibile, sicuramente il giovane Moise si sta prendendo quel pezzetto del campo che Dybala sta lasciando con le sue prestazioni non brillanti.