Altre buone notizie in casa Juve. Oltre alle dieci vittorie consecutive, un’altra ventata di positività arriva dall’infermeria. Ad Udine è tornato a respirare l’aria del campo di gioco Mattia De Sciglio, dopo un lungo calvario che non gli ha ancora permesso di scendere in campo in questa stagione.

De Sciglio, dopo un primo infortunio dell’11 agosto, era tornato a disposizione di Allegri contro il Sassuolo. Il tecnico voleva schierarlo dal primo minuto, ma durante il riscaldamento Mattia ha subito una lesione di tipo distrattivo ai flessori della coscia destra che lo ha costretto nuovamente ai box. Così dopo varie terapie e sessioni di lavoro personalizzato, sabato De Sciglio è tornato finalmente fra i convocati, sperando che la sfortuna sia finita.

L’idea di Allegri

Il ritorno di De Sciglio è una splendida notizia per Allegri che può così contare su un giocatore dall’enorme duttilità. A dire il vero Cancelo, con le sue straordinarie prestazioni, non ha fatto assolutamente rimpiangere il n.2 bianconero. Allegri, in allenamento, sta cercando di trovare una soluzione che gli possa consentire di schierare sia il portoghese che l’ex Milan. Una variante, provata dal mister livornese, potrebbe essere quella di una difesa a 3 con De Sciglio accanto a Bonucci e Chiellini, spostando Cancelo a centrocampo, libero di sfondare sulla fascia destra.

Il punto sugli altri infortunati

La sosta per le nazionali consentirà alla Juve di recuperare anche altri tasselli preziosi della sua corazzata. Sami Khedira, dopo aver accusato un risentimento al flessore della coscia sinistra contro lo Young Boys, dovrebbe essere a disposizione per la partita contro il Genoa del 20 ottobre. Situazione leggermente diversa per Daniele Rugani, vittima a Frosinone di una frattura del secondo arco costale di sinistra. Per lui i tempi di recupero sono di 15/20 giorni. Risulta quindi in dubbio la sua disponibilità per il match dello Stadium contro il Grifone.

Si avvicina sempre di più il tanto atteso rientro di Leonardo Spinazzola, dopo l’infortunio al legamento crociato del ginocchio destro, rimediato in nazionale durante gli allenamenti per le amichevoli contro Argentina ed Inghilterra. L’ex atalantino è pronto a giocarsi le sue carte per cercare di mettere in crisi Allegri e conquistare un posto sulla fascia. Considerando la concorrenza, non sarà certo facile.

Torna Douglas Costa

Dopo la sosta la Juve potrà tornare a contare sulla velocità di Douglas Costa che sembra aver smaltito del tutto il trauma contusivo/distorsivo alla caviglia sinistra con distrazione agli adduttori della coscia destra, rimediato nel match di Champions League contro il Valencia. Il brasiliano, in ogni caso, non avrebbe comunque potuto giocare in campionato, a causa della squalifica di 4 giornate, inflitta per lo sputo a Di Francesco nel match contro il Sassuolo.

Con l’enormità di talenti in rosa, la mancanza di questi giocatori non si è certo fatta sentire. D’altronde risulta essere proprio questa la forza della Juve. Il rientro di questi campioni è certamente un elemento importantissimo per il proseguimento della stagione, consentendo alla Juve di aggiungere nuove affilate frecce al proprio arco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *