Un prolungamento di contratto, quello tra la Roma ed Edin Dzeko, che ha scombussolato i piani in casa Inter. Il bosniaco infatti è stato a lungo cercato da Marotta per completare il parco attaccanti e dare un’ alternativa di lusso a Conte ma ieri sera, dopo mesi di tentennamenti, ha deciso di prolungare fino al 2022 il suo contratto con la Roma, chiudendo di fatto le porte all’ Inter.
Marotta è quindi costretto a sondare nuove strade.

Pista Llorente

Il nome più papabile è quello di Fernando Llorente, punta spagnola attualmente svincolata dopo l’ ultimo anno al Totthenam. I motivi che lo rendono il prescelto sono molteplici. Innanzitutto è il profilo più simile a Dzeko : entrambi con un fisico da buttafuori, entrambi con esperienza sia in Italia che in Europa. Llorente inoltre ha già lavorato con Conte quando vestiva la maglia della Juventus ed è risaputo che il tecnico salentino preferisce giocatori che conoscono già i suoi meccanisimi. Terzo, da non sottovalutare, l’ aspetto economico : lo spagnolo arriverebbe gratis, permettendo di risparmiare anche quei 20 milioni che servivano per arrivare a Dzeko. Milioni che potrebbero essere reinvestiti nel colpo a centrocampo, magari Milinkovic Savic. Ma ci sono anche degli aspetti negativi : il primo è dato dall’ età in quanto Llorente ha 34 primavere ed è nella fase calante della carriera, il secondo è dato dal contratto che lo spagnolo chiederà. L’ Inter infatti non si spingerà oltre un biennale con opzione sul terzo anno ad una cifra di circa 3,5 milioni ma le richieste dello spagnolo potranno essere differenti. Motivo per cui sono in ballo altri nomi, più difficili da raggiungere.

Le altre piste

La pista numero uno è Milik che però rientrerebbe in uno scambio con Icardi. Tuttavia la quotazione data da De Laurentis è molto elevata. Discorso simile per Dybala che arriverebbe in nerazzurro solo in uno scambio con Icardi e che inoltre presenta caratteristiche molto differenti da Dzeko. Suggestiva l’idea Alexis Sanchez, ma l’ingaggio richiesto dal cileno é ampiamente fuori budget e le sue ultime stagioni sono state molto sottotono. Il profilo migliore per caratteristiche, ingaggio ed età è quello di Duvan Zapata ma l’ Atalanta, dopo l’ exploit dell’ultima stagione chiede circa 60 milioni. Difficile arrivare a Timo Werner, promesso sposo al Bayern Monaco per la prossima stagione. Ancora dalla Germania l’ultimo nome : Rebic, già sondato dall’ Inter, che ha un prezzo di circa 40 milioni e caratteristiche molto simili a quelle di Perisic, non ideali per Conte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *