Le due squadre di Genova sono da sempre degli elementi fermi del campionato nostrano, in grado di mettere in seria difficoltà le grandi di Serie A. Elemento, questo, che ha sempre caratterizzato le annate di entrambe le squadre, ma è lo stesso che invece, nell’anno corrente, sembra assolutamente mancare. Nonostante un inizio promettente per i primi, che hanno inaugurato il campionato con un 3 a 3 contro la Roma all’Olimpico, si lascia andare a risultati davvero poco ben auspicanti. Forse addirittura peggiore la situazione che vede come protagonisti in negativo i calciatori della Sampdoria, che hanno collezionato una sola vittoria in 7 partite, mettendo a verbale poi 6 sconfitte. Un cammino davvero poco prolifico, che sta mettendo a rischio la panchina di Di Francesco. Altrettanto pericolante è la situazione che vive Andreazzoli sulla panchina del Genoa, che si ferma a 5 punti su 7 partite.

I dati della disfatta

Impressionanti i dati che colorano negativamente entrambe le squadre liguri: La Samp dimostra di avere una difesa assolutamente poco efficace, ed una fase realizzativa ancora assopita. 4 i gol messi a segno dell’attacco blucerchiato, ma 16 i gol subiti in 7 partite. Dati clamorosi, che descrivono in maniera ben definita un percorso pieno di ostacoli, e l’ultimo posto in classifica è solo la ciliegina sulla torta. Discorso non troppo diverso per la squadra rossoblu, che è penultima (immediatamente sopra i rivali) con 8 gol fatti, ma 15 subiti.

Gli eventuali sostituti

Si sono fatti diversi nomi per quanto riguarda la panchina di entrambe le squadre genovesi. Partiamo dal Genoa, guidato da Andreazzoli, che poco a poco sembra sempre più lontano dal continuare la sua avventura in rossoblu. Con Pioli in orbita Milan per sostituire Giampaolo, il nome più quotato è quello di Gattuso, ma che come detto dalla nostra redazione, potrebbe rifiutare questo incarico. L’altro nome è Thiago Motta, ma anche in questo caso, nulla è sicuro. Ed ecco quindi che si prospetta addirittura una papabile permanenza dello stesso Andreazzoli, confermandone la fiducia. Diversa la situazione che vede coinvolto Di Francesco, che è ufficialmente giunto alla fine del suo percorso sulla panchina dei blucerchiati. Proprio ieri si è trovato  un accordo con la società per la risoluzione del contratto firmato in estate, e sono subito circolati dei nomi, pronti a dargli il cambio. Si era parlato di Pioli, anche se come detto sembra più vicino al Milan che non ad una delle genovesi, ma anche di Iachini e De Biasi.