Gattuso nei guai

Non sono giorni facili in casa Napoli, la dichiarazioni di Gattuso che non si sente più a proprio agio nell’ambiente partenopeo non sono passate inosservate, e il gruppo con il quale il mister ha affermato di andare d’amore e d’accordo si è stretto intorno a lui. Tutti uniti per gli obiettivi stagionali. A cominciare da stasera per l’andata della semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta allo stadio Maradona. Il Napoli è il detentore della Coppa e Gattuso ha chiesto ai suoi, oltre alla solidarietà anche i fatti concreti, i risultati. Ci vuole determinazione per recuperare posizioni in classifica che hanno visto troppe volte il Napoli alternare buoni risultati con altre prestazioni da dimenticare. Gattuso ha ricordato a tutti che c’è bisogno da parte di tutti: da Insigne a Zielinski, da Koulibaly a Bakayoko un salto in positivo di prestazioni dal punto di vista caratteriale e tecnico/fisico.

Il presidente “silenzioso”

De Laurentiis sarà a Napoli stasera, ha incassato la volontà del gruppo ma sul rapporto con Gattuso si è trincerato dietro ad un silenzio, se vogliamo definire, tattico. Valuterà gli eventi, sul futuro ogni soluzione è valida al momento: sia continuare con Rino, al momento la soluzione meno pronosticabile, che cambiare, in questo caso da capire le tempistiche. Intanto il patron ieri con un tweet ha confermato la fiducia a Giuntoli, che ha ancora un contratto di tre anni. Ma nessuno giura su un futuro ancora insieme…