Si è concluso per 1-1 il match tra Francia e Turchia, valevole per l’ottava giornata di qualificazioni agli Europei 2021. Pareggio che porta entrambe le nazionali a 19 punti, a +4 dal terzo posto, occupato dall’Islanda arrivata a quota 15 punti dopo aver prevalso contro l’Andorra per 2-0.

La prima frazione di gioco ha mostrato una Francia che ha prevalse per quanto riguarda il gioco e il possesso palla, mentre i Turchi han dimostrato una rocciosa fase difensiva con il fondamentale ausilio del portiere Gunok.

Nel secondo tempo la partita si accende con l’ingresso di Giroud al posto di Ben Yedder, sostituito al 72°, e con l’ingresso di Calhanoglu per la formazione Turca all’inizio del secondo tempo.
Al 76° minuto, nasce un gol per i Bleus da calcio d’angolo, nato da una deviazione dubbia di mano in area di rigore(rigore successivamente non concesso), siglato da Giroud su assist di Griezmann. 5 minuti dopo la Turchia riaggancia i francesi con un gol nato da una punizione. Punizione battuta dal rossonero Hakan Calhanoglu e segnato da Ayhan. Al gol della formazione Turca lo Juventino Merih Demiral, ha accennato un saluto militare.
La partita finisce dunque 1-1 con le due nazionali a +4 dalla terza in classifica a due giornate dalla fine.

La Francia conferma una supremazia dal punto di vista del possesso palla per maggior parte della partita. Mentre la Turchia riconferma un’ottima e attenta fase difensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *