Il Milanologo Carra: "Ibrahimovic ha preso una decisione. Arnault-Elliott? Ecco la verità"

Il Milanologo Alessandro Carra, opinionista di Top Calcio 24 e Telelombardia, nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di CalcioStyle.it ha affrontato vari temi; ma tutti relativi al mondo Milan.

Face to Face con il Milanologo Alessandro Carra

È soddisfatto della ripresa della Serie A?
Dal punto di vista sportivo, diciamo che il calendario così compresso, gli orari di gioco e le temperature estive, non sono l’ideale per la regolarità del torneo… dal punto di vista economico ovvero quello che ha portato a questa decisione non c’erano alternative.

Giusto chiudere il torneo di Coppa Italia in questo modo?
Se si chiude il campionato è ancor più giusto anche terminare la Coppa Italia visto che mancano solo 2 partite all’assegnazione del trofeo.

Che Milan vedremo in campo contro la Juventus?
Chi lo sa, potrebbe accadere tutto o il contrario di tutto, dopo tre mesi di stop è impossibile fare previsione. Spero non vinca il migliore in questo caso.

Lei ha presupposto che Ibrahimovic abbia mal di pancia. Ci può spiegare la sua affermazione?
Il 30 giugno scade il contratto di Ibrahimovic, nessuna norma vieta a Zlatan di rifiutarsi di scendere in campo oltre quella data. Anche oggi l’assoagenti ha dichiarato che i fuori contratto possono tranquillamente dire di no al prolungamento fino alla fine della stagione sportiva. Viste le frizioni con Gazidis, l’allontanamento di Boban che lo ha fortemente voluto in rossonero, non sarebbe uno scenario improbabile che l’infortunio fosse solo un mal di pancia per dirsi addio il 30 giugno.

Donnarumma secondo lei rinnoverà col Milan?
Prima ero molto pessimista sul rinnovo di Gigio, ora qualche spiraglio si sta aprendo, il giocatore ha fatto sapere che vuole rinnovare anche alle stesse cifre di adesso con la promessa di avere però un Milan competitivo nel giro di massimo due stagioni. La palla ora passa alla società.

Crede sia giusto sostituire Stefano Pioli? Se sì per quale motivo?
Credo sia giusto cambiare Pioli, perché quando si apre una nuova pagina di un libro partendo da zero, è giusto iniziare dal principio in tutto e per tutto allenatore compreso…..ricordiamoci sempre un allenatore che ci ha fatto navigare tra il dodicesimo e l’ottavo posto.

Gli ultimi rumors di mercato accostano con insistenza Tanguy Kouassi al Milan. Che tipo di giocatore è il francese? È un giocatore da Milan?
E’ un profilo che interessa molto al Milan, un buon prospetto centrale difensivo fisico, forte di testa ma non lento come molti giocatori delle sue caratteristiche. E’ un giocatore da questo Milan dei giovani, di sicuro sarebbe un acquisto targato Rangnick e questo mi tranquillizza molto.

Arnault-Elliott, cosa c’è di vero in questa trattativa?
C’è molto di vero, ma tutto è legato alla costruzione del nuovo stadio, senza quello nessuna trattativa ne con Arnault ne con altri acquirenti può andare in porto. No Stadio no party!!

Nei giorni scorsi spuntò fuori l’ipotesi Neymar. Fake news o c’è qualcosa di vero in questa voce di mercato?
Fake news.

Agli interisti e ai juventini che si vantano con i tifosi rossoneri, lei cosa risponde?
Lo juventino lo comprendo di più perché negli ultimi 8 anni comunque ha vinto 8 scudetti di fila, quindi qualcosa da dire almeno fino al confine italico ce l’ha… ma gli interisti che non alzano un trofeo dal 2010, ovvero prima di noi, faccio davvero fatica a comprendere la loro felicità.

Desidera lasciare un saluto ai tifosi di fede rossonera?
Saluto tutti i tifosi rossoneri, so che sono anni difficili, ma nelle difficoltà viene fuori il vero amore per i nostri colori e nella nostra squadra. Speriamo presto di tornare protagonisti in Italia in Europa e nel Mondo. FORZA MILAN.