Pirlo perde

È finita con il risultato di 1-2 la partita d’andata della semifinale di Coppa Italia Inter-Juventus. Ecco quanto dichiarato nel post partita dall’allenatore bianconero Andrea Pirlo.

Le parole di Pirlo

Intervenuto ai microfoni di Rai Sport nel post partita ha dichiarato: “Sappiamo che se siamo concentrati e abbiamo questo tipo di atteggiamento diventa dura per tutti. Conosciamo la nostra forza, dobbiamo metterla in campo sempre, anche se non è facile giocando ogni tre giorni. Se continuiamo così possiamo fare bene”. In merito alla sostituzione di Cristiano Ronaldo ha poi aggiunto: “Normale che quando esci in una partita così vuoi continuare per dare una mano ai compagni, ma dobbiamo anche pensare al campionato e sabato abbiamo una sfida importante. Era giusto tirarlo fuori in quel momento“. Alla domanda sulla possibile esistenza di un contratto per vedere sempre in campo Cristiano Ronaldo ha poi risposto “No, nessun contratto, lui sa bene che è un punto fondamentale della squadra, ma in qualche occasione può anche rifiatare. Con tanti impegni ravvicinati deve essere sempre al top. Meglio di così non poteva dimostrare il suo valore. Cosa ci siamo detti? Che doveva rientrare perché abbiamo una sfida importante sabato, sta giocando tante gare consecutivamente. Ogni tanto un po’ di riposo fa bene anche per lui”.

A proposito del match di Coppa Italia ha inoltre affermato: “L’abbiamo preparata bene, i ragazzi erano convinti di fare questo tipo di partita, poi se gioca uno o l’altro non cambia niente. Abbiamo una rosa piena di campioni. Se gioca Bonucci o Demiral non ci deve intaccare. Siamo andati sotto, ma abbiamo continuato a giocare con una grande reazione di squadra. Devo fare i complimenti ai ragazzi. Se nella ripresa abbiamo abbassato un po’ il baricentro è merito dell’Inter e del fatto che loro dovessero recuperare il risultato. Ci siamo un po’ abbassati me è normale non tenere quel ritmo nella pressione per 90 minuti. Siamo sempre stati ordinati, abbiamo tenuto bene il campo e quando lo fai diventa difficile anche subire. Bentancur? Ha fatto una buona partita, ricordiamoci che ha un buco nel piede e quindi sta cercando di stringere i denti. Sabato sarà squalificato ma almeno riuscirà a recuperare un po’ di energia e sistemare il piede”. Ha quindi concluso: “Il ciclo difficile è iniziato da settembre, abbiamo giocato sempre ogni tre giorni, adesso tante sfide al vertice, la partita di Champions. Ma noi dobbiamo pensare sempre una partita alla volta e vedere alla fine della stagione dove saremo“.