Il tecnico portoghese dopo la pesante sconfitta avuta in Norvegia ha chiesto dei pesanti investimenti sul mercato, soprattutto a centrocampo.

Non è un mistero che Mourinho quando parla lo faccia senza giri di parole. Lo Special One dopo la sconfitta contro il Bodo Glint ha avuto un confronto con la squadra negli spogliatoi ma soprattutto con la dirigenza giallorossa dove ha ribadito che a questa squadra mancano degli acquisti.

Mourinho dal suo arrivo ha sempre messo le cose in chiaro ribadendo che sia un progetto a lungo termine e che squadre come Milan, Inter e Juventus siano squadre più attrezzate della sua Roma. Il tecnico portoghese nel mercato di gennaio si aspetta due acquisti minimo, uno in difesa e uno a centrocampo, visti i soli Cristante e Veretout a disposizione.

Roma, Zakaria e Pedersen nel mirino di Tiago Pinto

I due ruoli dove bisogna maggiormente intervenire sono un centrocampista e un esterno basso a destra che possa alternarsi con il solo Karsdorp. A Trigoria si fanno sempre i nomi di Zakaria, anche se nelle ultime settimane ci sono stati forti interessamenti di Juventus e Manchester City, pronte a prendere il giocatore a fine anno dandogli un ingaggio maggiore visto che il giocatore ha un contratto in scadenza a giugno.

L’altro nome per la fascia è quello di Pedersen, classe 2000 del Feyenoord che ha già esperienza e che può giocare su entrambe le fasce. A Trigoria saranno valutati poi i nomi di Kumbulla, Smalling e Borja Mayoral. Probabilmente una loro uscita porterà la Roma a muoversi in entrata.