Sarà una vera e propria rivincita degli scontenti, quella di Lyanco e Simone Edera,o di chi ha ancora rabbia addosso come Sinisa Mihajlovic, che nel campionato passato fu esonerato (anche in modo poco elegante a dire la verità) da Urbano Cairo proprio alla vigilia della partita contro il Bologna.

Anche Roberto Soriano, che Petrachi aveva rilevato in estate dal Villarreal con la formula del prestito con diritto di riscatto a 12 milioni di euro, ha un pò di rabbia da vendere, poi c’è Blerim Dzemaili, ma la sua storia di ex è più lontana anche se ogni volta che incontra il Toro qualche problema lo crea sempre.

Per finire c’è Godfred Donsah, che Cairo e Petrachi hanno corteggiato a lungo quando sulla panchina del Torino c’era proprio Sinisa, e Nicola Sansone, sul quale il Torino ha messo gli occhi almeno una decina di volte negli ultimi due anni, senza mai però arrivare a conclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *