Delusione grande in casa bianconera, l’obiettivo primario della conquista della Champions svanisce sotto i colpi dei ragazzi terribili dell’Ajax. Altra grande prova della giovane squadra olandese, che dopo aver umiliato il Real al Bernabeu nel turno precedente, ha la forza di rimediare l’1-1 dell’andata e l’iniziale vantaggio di Cristiano Ronaldo anche all’Allianz Stadium. Dopo un primo tempo un po’ in difficoltà, visto l’arrembaggio fisico della Juventus che aveva provato a chiuderli nella loro metà campo, nel secondo tempo i giovani lancieri hanno giocato più e meglio, creando tante occasioni e meritando la qualificazione.

Allegri rimane

Nelle dichiarazioni post gara sono intervenuti sia il presidente Andrea Agnelli che Max Allegri: il futuro, il prossimo anno, vedrà ancora vivo il legame tra la società bianconera e il tecnico livornese. Andrea Agnelli: «Il futuro sarà con Allegri. Ha un anno di contratto e a breve ci incontreremo per discuterne. La sconfitta con i lancieri non rappresenta la fine di un ciclo. Quest’anno la Champions era un obiettivo. E sin da ora ribadiamo che lo sarà anche l’anno prossimo». Alle parole del Presidente hanno fatto eco quelle di Allegri:«Ho parlato col presidente, ci rincontreremo nei prossimi giorni. Ho già detto che la mia intenzione è quella di rimanere. Ronaldo ci ha dato molto, quando arrivi a giocare un quarto di finale c’è bisogno di tutta la squadra, non di un singolo giocatore. Per vincere la Champions serve arrivare nel momento giusto nelle migliori condizioni: noi è un mese che lottiamo con alcune situazioni di emergenza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *