Roberto Baggio avrà una storia a lui dedicata su Netflix. Non sarà un documentario ma un film vero e proprio. Non si sanno ancora durata e data di uscita (presumibilmente l’anno prossimo o al massimo l’inizio del 2021). Il filmi chiamerà Il Divin Codino e sarà diretto da una donna, Letizia Lamartire, regista pugliese classe ’87 che con Netflix ha già lavorato per la serie Baby. A interpretare il delicatissimo ruolo di Baggio sarà il 26enne abruzzese Andrea Arcangeli, capelli biondi, occhi chiari e uno sguardo che ricorda molto quello dell’ex campione azzurro, seduto in conferenza stampa accanto a lui. Per il momento filtra ben poco.

Tutta la carriera del campione

Il film è una cornistoria dei 22 anni di carriera di Baggio, dagli esordi nel Lanerossi Vicenza all’ultimo step della sua immensa carriera a Brescia, senza dimenticare ovviamente le esperienze in maglia azzurra. Non si parlerà però solo di campo ma si analizzerà anche l’uomo Baggio che con il suo carattere introverso e la sua semplicità è riuscito a conquistare il cuore di tutti i tifosi.

Ecco le parole della regista Lamartire in conferenza stampa:”E’ la storia di un uomo umile con un talento smisurato che con le sue giocate ha cambiato il calcio italiano. Racconteremo anche il percorso di una persona che attraverso le sofferenze personali ha raggiunto grandi trionfi in campo

Accordo Netflix Mediaset

Il Divin Codino è una delle sette pellicole che nasceranno dall’accordo fra Netflix e Mediaset promosso ieri a Roma alla presenza di Reed Hastings – co-fondatore, amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di Netflix. Vicino a lui Alessandro Salem, direttore generale dei contenuti Mediaset. Le altre pellicole presentate racconteranno temi differenti e lo faranno con toni particolari. Ci sarà Sotto il sole di Riccione, una commedia sentimentale realizzato da un gruppo di lavoro molto giovane e rivolto ad una platea di giovani. La sceneggiatura è affidata a Enrico Vanzina.

Ci sarà poi Sulla stessa onda, un fim che racconta una Sicilia diversa, più positiva. Una storia d’amore fra due adolescenti ambientata in location da sogno. Tornerà a lavorare con Netflix anche Riccardo Scamarcio, stavolta in doppia veste di produttore e protagonista del film L’ultimo Paradiso”, il racconto di una storia di passione ambientata in Puglia fra il protagonista Ciccio Paradiso e la figlia di un latifondista negli anni ’50, in piena rivolta dei braccianti. “Cominceremo a girare il 21 ottobre”, ha annunciato Scamarcio.

L’ultima pellicola presentata avrà sempre il calcio come sfondo. InAl di là del risultato si racconterà il difficile percorso di vita di un ultrà 50enne che ha trascorso tutta la sua vita a tifare per la sua squadra del cuore e che ora si trova di fronte alla necessità di dover fare un bilancio della propria vita.

Le parole di Hastings in conferenza stampa: “Vogliamo farlo ancora di più in futuro perché in Italia la passione per il cinema è unica. Da quando siamo nati ne abbiamo fatto di strada e la nostra presenza vincente al Festival di Venezia ne è una testimonianza chiara. La nascita di altri competitor come Apple TV+, HBO Now e Disney+? Non può che farmi piacere il fatto che tutti vogliano produrre serie originali. Noi lo facciamo già da tempo e lavoreremo sempre per essere più veloci degli altri. Questa concorrenza però non può che favorire il cliente che avrà sempre la garanzia di poter scegliere tra prodotti di grandissima qualità“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *