• I problemi che ci sono avuti nel primo week end di trasmissione della Piattaforma DAZN, sopratutto nella prima delle tre partite trasmesse, quella di Lazio-Napoli, hanno fatto addrizzare le antenne della lega calcio che per il momento monitora con attenzione la situazione.

Per DAZN problema risolto e subito promette novità

DAZN dopo i tanti problemi riscontrati nella prima giornata di campionato, con rallentamenti sulla rete, immagini che andavano a scatto, gol che arrivavano in ritardo di alcuni secondi se non addirittura minuti, e con una qualità delle immagini davvero scarse, è pronta a risolverli. Per la nuova piattaforma che è gestita dalla società Perform i problemi avuti erano prevedibili ,però non allarmano DAZN che , nel caso della partita Lazio- Napoli, sono stati subito risolti. La lega serie A intanto sta monitarando l’ accaduto e la situazione creata, con attenzione . È  previsto un incontro tra le parti la settimama prossima, per capire bene i problemi, gli inconvenienti e cercare di risolvere il problema se ancora DAZN non lo avesse fatto.

Parla il CEO di DAZN James Rushton

James Rushton CEO di DAZN in un’ intervista che analizzava le prestazioni ottenute all’esordio delle prime tre partite trasmesse da DAZN, fa subito chiarezza, affermando che qualsiasi problema riscontrato e indipendentemente dalla colpa, la responsabilità è di DAZN, che ha comunque creato un danno ai suoi abbonati e per questo chiede scusa. La piattaforma viene monitorata in tempo reale, cosi attentamente che si sono subito resi conto del problema verificato nei primi venti minuti del secondo tempo di Lazio-Napoli. Il problema è stato generato dal sovraccarico e diciamo rottura  di un Cdn (i Cdn sono reti di server per la distribuzione dei contenuti audiovisivi che gli operatori acquistano per avere una capacità aggiuntiva). Questo evento ha creato il re-buffering (quando l’immagine si impalla) per circa il 10% di tutti gli utenti per un periodo di 20 minuti. Questo danno ha creato oltre che rallentamenti del segnale di alcuni secondi anche una qualità video molto bassa.

Rushton però nega che questo problema sia dovuto ne alla tecnologia della Piattaforma DAZN, che comunque verrà potenziata, ne dal tipo di connesione internet che c’è in Italia. Addirittura fa notare che nel momento del problema e del sovraccarico della linea la tecnologia di DAZN stava utilizzando il 30% delle sue capacità attraverso i Cdn. Fa notare che i dispositivi , cosidetti da salotto come, Smart tv, consolle e PC hanno avuto meno problemi rispetto ai dispositivi mobili. Per concludere conferma che miglioreranno la rete per evitari altri sovraccarichi e per rendere il segnale sempre migliore.

Anche perchè secondo noi peggio di così non poteva andare.