Siamo stati a Napoli, allo stadio San Paolo, in occasione della partita Napoli-Milan per vedere da vicino lo status dello stadio e della diatriba De Laurentis – De Magistris riguardo impianto.

Situazione stadio e Napoli

Come saprete è saltata la concessione tra il comune e la società di calcio per questa stagione sportiva, quindi ad ora il Napoli per ogni partita dovrà affittare il campo dal comune e dare una percentuale (intorno al 10%) dell’incasso della partita, anche se domani comune e società si vedranno per trovare un punto d’incontro. Ulteriore perdita per il club sarà il fatto che ha dovuto annullare la campagna abbonamenti quindi chi vorrà vedere il Napoli in casa dovrà fare ogni settimana il ticket.

Come sta il San Paolo?

Le condizioni del San Paolo sono simili da anni, un impianto vecchio come ce ne sono molti in Italia, ma la situazione non è drammatica come De Laurentis ha voluto far intendere.

Siamo andati a visitare il settore distinti, dopo i tornelli ambiente di accesso alle gratinate è sembrato abbastanza pulito e in linea con quello che si è visto negli ultimi anni; anche alcuni servizi igienici sembravano essere curati, non sappiamo se questa pulizia sia dovuta al fatto che fosse la prima di campionato oppure durerà tutta la stagione.

Le gradinate sono sempre le stesse con sediolini vecchi e scomodi usurati dal tempo, stessa cosa  i corrimano. Ma il comune sta provvedendo a effettuare lavori in vista delle Universiadi che si terranno a Napoli nel 2019. Andiamoli a vedere nel dettaglio:

Il comune ha fatto sapere che presto verranno sostituiti i sediolini partendo proprio dal settore distinti contestualmente con i servizi igienici. Come potete notare dalle foto sono state istallate nuove balaustre in vetro trasparente tutto intorno l’anello superiore che sostituiscono quelle vecchie in ferro.

Il cerchio nero attorno al campo

Intorno al campo avrete notato un ‘cerchio nero’: su quello l’anno prossimo verrà poggiata la nuova pista di atletica, che attualmente risulterà antiestetica sicuramente ma non confluirà con problemi nel campo da gioco o per i tifosi. 

Tutto sommato il San Paolo lo troviamo in linea se non leggermente migliorato rispetto alle scorse annate, forse le polemiche di De Laurentis sono eccessive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *