Incredibile ma vero, Sebastian Vettel e la Ferrari, non saranno più uniti in futuro.

Infatti non ci sarà il rinnovo del contratto in scadenza a fine stagione.

Dopo 101 gare in 5 anni, Vettel non sarà più alla guida della Ferrari, a causa di differenza economiche enormi e anche la mancanza di motivazione da parte di entrambe le parti.

Una notizia che arriva il giorno prima del 70° della Formula 1. La Ferrari invece ha deciso di puntare nel futuro tutto su Charles Leclerc, rinnovandogli il contratto fino al 2024 e adesso c’è l’intenzione di costruirgli intorno un team molto valido capace.

Tra Vettel e la scuderia Ferrari rimane il sereno come spiegato nelle note ufficiali, sarà solo una separazione lavorativa, ma la stima e l’affetto per tutto quello che si è riuscito ad ottenere in questi anni. La notizia era nell’aria, ma la delusione di tutti gli appassionati di Formula 1 é evidente, poiché insieme hanno regalato grandi emozioni.

Ecco il comunicato:

“Abbiamo preso questa decisione insieme a Sebastian e riteniamo che sia la miglior soluzione per entrambe le parti – ha spiegato il team principal Mattia Binotto -. Non è stato un passo facile da compiere, considerato il valore di Sebastian, come pilota e come persona. Non c’è stato un motivo specifico che ha determinato questa decisione bensì la comune e amichevole constatazione che è arrivato il momento di proseguire il nostro cammino su strade diverse per inseguire i nostri rispettivi obiettivi.

Sebastian è già entrato nella storia della Scuderia, con 14 Gran Premi conquistati è il terzo pilota più vittorioso ed è già quello che ha ottenuto il maggior numero di punti iridati, e nelle cinque stagioni fin qui disputate con noi è salito tre volte sul podio del campionato piloti, contribuendo in maniera decisiva alla costante presenza della squadra tra le prime tre della classifica costruttori.

A nome di tutta la Ferrari voglio ringraziare Sebastian per la sua grande professionalità e l’umanità dimostrate in questi cinque anni, nei quali abbiamo condiviso tanti momenti importanti. Insieme non siamo ancora riusciti a vincere un titolo iridato che per lui sarebbe il quinto ma siamo convinti che in questa anomala stagione 2020 riusciremo a toglierci ancora tante soddisfazioni”.